Misure straordinarie urgenti per fronteggiare l'emergenza economico-sociale

Sostegno economico destinato a famiglie in condizione di grave disagio derivante dalla pandemia da Covid-19.

Cos'è

Si tratta di un sostegno economico temporaneo previsto dalla legge regionale 8 aprile 2020, n.12, destinato alle famiglie che versano in condizioni di disagio economico determinato dall'emergenza epidemiologica da Covid-19.

A chi si rivolge

Il contributo è rivolto ai nuclei familiari in condizione di disagio economico a causa dell’emergenza sanitaria.

Possono fare richiesta i nuclei familiari residenti e domiciliati nel Comune alla data del 23 febbraio 2020:

a) i cui componenti siano (almeno una condizione):

  • lavoratori dipendenti o autonomi che abbiano subito una sospensione o una riduzione di attività lavorativa per eventi riconducibili all'emergenza epidemiologica da Covid-19 e i cui datori di lavoro non abbiano acceduto alle forme di integrazione salariale o vi siano transitati a seguito del decreto legge 17 marzo 2020, n.18;
  • lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa iscritti alla gestione separata di categorie economiche la cui attività è stata sospesa o ridotta a seguito dell'emergenza epidemiologica da Covid-19;
  • titolari di partite IVA, ovvero soci di società iscritti alla gestione dell’Assicurazione generale obbligatoria (Ago) di categorie economiche la cui attività è stata sospesa o ridotta a seguito dell'emergenza epidemiologica da Covid-19;
  • collaboratori di imprese familiari di categorie economiche la cui attività è stata sospesa o ridotta a seguito dell'emergenza epidemiologica da Covid-19;
  • privi di reddito di lavoro o di impresa alla data del 23 febbraio 2020.

b) con reddito inferiore a 800,00 euro mensile netti, relativamente al periodo: dal 23 febbraio 2020 al 23 aprile 2020.

Sono escluse le famiglie composte fino a tre persone nelle quali, almeno un componente percepisca una pensione o un reddito, derivante da lavoro dipendente o da attività lavorativa non sospesa o non ridotta per eventi riconducibili all'emergenza epidemiologica da Covid-19, il cui importo sia uguale o superiore a 800 euro.

Potrà presentare la domanda un solo componente del nucleo familiare convivente.

Accedere al servizio

Si accede al contributo presentando la domanda a partire dalle ore 8.30 del 24 aprile 2020 e fino al ore 20.00 del 5 maggio 2020.

Il modulo di richiesta si compila e invia UNICAMENTE online, nella forma di autocertificazione, accedendo al collegamento presente in questa pagina.

Le domande presentate agli uffici comunali in data antecedente al 24 aprile 2020, e con modalità diverse da quelle indicate, non verranno prese in esame.

In caso di necessità di supporto, la domanda può essere presentata avvalendosi dei Centri di assistenza fiscale (Caf) e dei professionisti presenti nell’elenco allegato.

La domanda è presentata in forma di autocertificazione e costituisce attestazione di veridicità delle dichiarazioni contenute, pertanto è necessario che il dichiarante alleghi documento di identità in corso di validità. Verranno svolte verifiche, anche a campione, sulle dichiarazioni rese.

E’ inoltre necessario indicare l’IBAN, della prepagata o del conto corrente intestati o cointestati al richiedente, sul quale accreditare il contributo. Se al momento della domanda non si dispone di IBAN, indicare uno dei metodi proposti, sarà comunque possibile procedere con il caricamento della domanda. Il richiedente, dopo la scadenza del termine del 5 maggio, verrà contattato tramite invio di un SMS o e-mail per l’integrazione della domanda con l’inserimento dell’IBAN.

Laddove il richiedente dovesse avere necessità di rettificare dichiarazioni rese all’atto della domanda, dovrà presentare una nuova domanda seguendo lo stesso iter, entro la scadenza del 5 maggio. Verrà considerata valida la seconda domanda.

Non si potrà procedere con l’accreditamento delle somme su libretti postali anche se dotati di IBAN.

Cosa si ottiene

Il sostegno economico è riconosciuto per due mesi.

E’ cumulabile con altre forme di sostegno al reddito, anche connesso all’emergenza epidemiologica da Covid-19, fino alla concorrenza di 800 euro al mese per le famiglie fino a tre componenti. Per ogni componente ulteriore sono concessi 100 euro.

Procedure collegate all'esito

Il contributo viene erogato su carte prepagate con IBAN o bonifico su conto corrente.

L’erogazione segue l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Uffici

Area di riferimento

Cosa serve

copia documento d'identità in corso di validità (foto/scansione fronte e retro con un unico file)

conto corrente o carta prepagata con IBAN  intestati o cointestati al richiedente, sul quale accreditare il contributo. 

una casella di posta elettronica ordinaria e un numero di telefono cellulare

Tempi e scadenze

24apr/20

Data inizio per l'invio delle domande, a partire dalle 8.30

05mag/20

Data scadenza per l'invio delle domande, sino alle ore 20.00

Documenti correlati

Altri servizi

Ulteriori informazioni

Modalità applicative della delibera regionale del 10 aprile 2020, n.19/12.

www.regione.sardegna.it

Ultimo aggiornamento

11/05/2020, 8:57