Via San Paolo: sgomberata la baraccopoli

Già avviate dal Comune le procedure per la bonifica dell'area

Data:
21 ottobre 2021

Cagliari - sgombero via San Paolo
Cagliari - sgombero via San Paolo

Teatro di roghi tossici, degrado e abbandono di rifiuti, operai a lavoro da questa mattina di giovedì 21 ottobre 2021 per lo sgombero della baraccopoli con annessa discarica, in un'area di proprietà del Comune di Cagliari nella via San Paolo, tra la Laguna di Santa Gilla e la linea ferroviaria. A presidiare le operazioni che andranno avanti per tutta la giornata, gli agenti della Polizia Locale coordinati dal comandante Guido Calzia. Presente sul posto anche il sindaco Paolo Truzzu.

Al momento delle operazioni di demolizione di una ventina di baracche non era presente alcun occupante. “A tutte le persone che vi dimoravano - hanno spiegato le assistenti sociali che hanno presenziato allo sgombero – è stata offerta la possibilità di ottenere sostegno economico dal Comune per trovare nuova sistemazione, tutoraggio e accompagnamento formativo e lavorativo. Non tutti però hanno accolto quest'opportunità. Ma le persone che oggi lasciano la via San Paolo, se lo vorranno potranno beneficiare del programma di accoglienza che l'Amministrazione comunale gestisce in co-progettazione col terzo settore”.

Nel corso dell'intervento sono stati rinvenuti e messi in salvo una decina di cani, affidati alle cure del canile.

Il Comune di Cagliari provvederà alla chiusura e messa in sicurezza dell'area. Inoltre, per scongiurare nuove occupazioni è stato attivato un nuovo sistema di videosorveglianza collegato alla centrale della Polizia Municipale. Intanto le procedure per il bando dei lavori di bonifica sono già state avviate.

Insomma, come il recente trasferimento del mercatino di viale Trento nel parcheggio Cuore dello Stadio di Sant'Elia, un altro passo verso il ripristino della legalità, della sicurezza pubblica-sanitaria e del decoro cittadino.

Galleria immagini

Ulteriori informazioni

Aggiornamento

25/10/2021, 8:20