Salta al contenuto

Sabato 10 Dicembre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar

Tributi e canoni

Contenuti principali

TARES

Rifiuti speciali
TARES - Rifiuti speciali
Sono escluse dalla Tares:
- parti di locali o aree scoperte operative ove si formano di regola, ossia in via continuativa e nettamente prevalente, rifiuti speciali non assimilati e/o pericolosi, oppure sostanze escluse dalla normativa sui rifiuti di cui all’articolo 4 del Regolamento Comunale Tares, al cui smaltimento sono tenuti a provvedere a proprie spese i relativi produttori;
- le superfici adibite all’allevamento di animali;
- le superfici agricole produttive di paglia, sfalci e potature, nonché altro materiale agricolo o forestale naturale non pericoloso utilizzati in agricoltura o nella selvicoltura, quali legnaie, fienili e simili depositi agricoli;
- le superfici delle strutture sanitarie pubbliche e private adibite, come attestato da certificazione del direttore sanitario, a: sale operatorie, stanze di medicazione, laboratori di analisi, di ricerca, di radiologia, di radioterapia, di riabilitazione e simili, reparti e sale di degenza che ospitano pazienti affetti da malattie infettive;
- le superfici con produzione di rifiuti assimilati agli urbani superiori ai limiti quantitativi individuati all’articolo 3, comma 2 del Regolamento Comunale Tares.

Relativamente alle attività di seguito indicate, qualora sia documentata una contestuale produzione di rifiuti urbani o assimilati e di rifiuti speciali non assimilati o di sostanze comunque non conferibili al pubblico servizio, ma non sia obiettivamente possibile o sia sommamente difficoltoso individuare le superfici escluse da tributo, la superficie imponibile è calcolata forfetariamente, applicando all’intera superficie su cui l’attività è svolta le percentuali di abbattimento indicate nel seguente elenco:

ATTIVITÀ % RIDUZIONE
Tipografie, stamperie, incisioni 30
Studi fotografici comprensivi di aree di sviluppo e stampa 30
Officine meccaniche e autofficine per riparazione veicoli (auto, moto e simili) . 30
Autofficine di elettrauto 20
Tintorie - Tintolavanderie 20
Lavanderie 10
Verniciature 30
Officine di carpenteria metallica 30
Falegnamerie con verniciatura 20
Gabinetti dentistici, laboratori odontotecnici,
laboratori di analisi, studi radiologici, studi ginecologici 15
Distributori di carburante 20
Laboratori interni delle pasticcerie 10
Macellerie e Pescherie 30
Toilette per animali 10





Per fruire dell'esclusione/riduzione di cui a questa sezione, gli interessati devono:
- indicare nella denuncia originaria o di variazione il ramo di attività e la sua classificazione (industriale, artigianale, commerciale, di servizio, ecc.), nonché le superfici di formazione dei rifiuti o sostanze, indicandone l’uso e le tipologie di rifiuti prodotti (urbani, assimilati agli urbani, speciali, pericolosi, sostanze escluse dalla normativa sui rifiuti) distinti per codice CER;
- comunicare entro il mese di 31 gennaio dell’anno successivo a quello di riferimento i quantitativi di rifiuti prodotti nell’anno, distinti per codici CER, allegando la documentazione attestante lo smaltimento presso imprese a ciò abilitate.
Rightbar