Salta al contenuto

Sabato 10 Dicembre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar

Tributi e canoni

Contenuti principali

TASI (IUC)

Dichiarazione IMU - TASI - modello ministeriale

DICHIARAZIONE – MODELLO MINISTERIALE
I casi in cui deve essere presentata la dichiarazione, il modello da utilizzare e le modalità di trasmissione sono disciplinati dallo Stato, con decreto ministeriale, ai sensi del D.Lgs n. 23/2011, art. 9, comma 6. Il decreto ministeriale è stato approvato il 30 ottobre 2012 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale-Serie generale n. 258 del 5 novembre 2012).
Per l’elencazione dei casi in cui la dichiarazione deve essere presentata si rimanda alle istruzioni per la compilazione della dichiarazione  predisposte dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, con le seguenti precisazioni.
La dichiarazione deve essere presentata utilizzando il modello ministeriale anche nei seguenti casi:
- l’indicazione, da parte del soggetto passivo che gode delle agevolazioni, dell’unica unità immobiliare adibita ad abitazione principale e delle relative pertinenze nel caso in cui i componenti del nucleo familiare (esempio due coniugi) stabiliscano la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi;
- l'indicazione, da parte del soggetto passivo che gode delle agevolazioni, dell'unico immobile in tutto il territorio nazionale da considerare direttamente adibito ad abitazione principale e delle relative pertinenze, nel caso in cui il pensionato all'estero abbia piu' immobili e, in relazione agli stessi, più pertinenze appartenenti alla stessa categoria catastale
  - l'indicazione dell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale nel caso in cui il contribuente possieda in un unico stabile altre unità abitative;
    - l’indicazione, sempre che sussista la pertinenzialità, della pertinenza dell’abitazione principale in presenza di più pertinenze appartenenti alle categorie C/2, C/6 e C/7 .
Resta ferma la validità delle dichiarazioni presentate a fini ICI, in quanto compatibili, e la validità temporale delle stesse.
La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi, sempre che non intervengano modificazioni dei dati ed elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell’imposta dovuta.
Entro gli stessi termini e con le stesse conseguenze nel caso di mancata comunicazione, il contribuente ha l’obbligo di comunicare al Comune l’eventuale intervenuta cessazione dei presupposti necessari per poter usufruire dell’agevolazione.

TERMINE PER LA PRESENTAZIONE
Con il Decreto Legge n.35 dell’8 aprile 2013 è stato modificato il termine per la presentazione della dichiarazione IMU: dai previsti 90 giorni dalla data in cui ha avuto inizio o sono intervenute variazioni ai fini della determinazione d’imposta, al nuovo termine del 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni ai fini della determinazione dell’imposta.
Pertanto, per le variazioni da dichiarare, intervenute nel 2012, il termine per la presentazione della dichiarazione era  il 30 giugno 2013; per le variazioni da dichiarare, relative al 2013, il termine era il 30 giugno 2014; per quelle relative al 2014 era il 30 giugno 2015; per le variazioni da dichiarare, relative al 2015, il termine è il 30 giugno 2016.
MODALITA’ DI COMPILAZIONE E PRESENTAZIONE
La dichiarazione  può essere compilata:
   - online attraverso il Servizio Tributo Online. Per usufruire del servizio è necessario essere un utente registrato e accedere all'area dei servizi riservati [Accedi al servizio Tributi online]
   - compilando i moduli disponibili nella sezione [Modulistica IMU - TASI]
La dichiarazione  deve essere presentata, limitatamente agli immobili siti nel comune di Cagliari, al Comune di Cagliari Ufficio ICI-IMU-TASI – Via Nazario Sauro  ( angolo viale Trieste)  09123 Cagliari, con una delle seguenti modalità:
- spedizione in busta chiusa, a mezzo del servizio postale, mediante raccomandata senza ricevuta di ritorno, riportando sulla busta la dicitura Dichiarazione IMU, con l’indicazione dell’anno di riferimento;
- consegna diretta all’ufficio succitato che restituisce la copia del contribuente con la ricevuta, negli orari di apertura per il pubblico indicati nell'organigramma del sito;
- invio telematico a mezzo PEC posta elettronica certificata all’indirizzo protocollogenerale@comune.cagliari.legalmail.it.
Il modello cartaceo di dichiarazione ministeriale  puo' essere ritirato presso il Front Office - Via Sauro, 23 , negli orari di apertura al pubblico.
Attenzione!
La dichiarazione ministeriale non deve essere presentata ed è sostituita dalla dichiarazione agevolazioni comunale per gli immobili per i quali il Comune ha deliberato la riduzione dell'aliquota.
[LINK Comunicazione per usufruire di aliquote agevolate - Modello agevolazioni Comune]
CONSEGUENZE DELLA MANCATA PRESENTAZIONE ENTRO I TERMINI
La mancata presentazione della dichiarazione entro i termini o l’incompletezza o infedeltà della dichiarazione presentata può essere sanata mediante l’istituto del ravvedimento operoso nel rispetto dei termini previsti
La mancata presentazione della dichiarazione nei casi, di obbligatorietà della presentazione, entro il termine previsto, comporta, l’applicazione delle sanzioni per omessa e/o infedele dichiarazione previste dalla legge in sede di accertamento.


La presentazione della dichiarazione, entro i termini è prevista invece a pena di decadenza nei seguenti casi:

  1. Unità immobiliare ad uso abitativo (cat. da A1 ad A9) adibita ad abitazione principale e relative pertinenze (una sola per ciascuna categoria catastale C/2-C/6-C/7) concesse dal proprietario in uso gratuito a parenti di 1° grado in linea retta (genitori–figli), che la occupino quale loro abitazione principale e vi risiedano anagraficamente;
  2. Forze armate;
  3. Immobili merce;





La mancata presentazione entro i termini non può essere sanata con il ravvedimento operoso e comporta la decadenza dai benefici.

VALIDITA’ DELLA DICHIARAZIONE ANCHE A FINI TASI
E' stato chiarito dal Ministero dell'Economia e delle Finanze che Il modello previsto originariamente per la dichiarazione IMU è valido anche a fini TASI. Lo stesso dicasi per il modello comunale per le agevolazioni in cui è previsto un apposito spazio dedicato all'occupante con la possibilità di precisare nelle annotazioni il titolo (es, locatario) in base al quale l'immobile è occupato ed è sorta la propria obbligazione tributaria.
A fini TASI, nel caso in cui l'unità immobiliare sia occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sull'unità immobiliare, quest'ultimo e l'occupante sono titolari di un'autonoma obbligazione tributaria (art. 1 comma 681 della legge n. 147/2013). L'occupante potrà, in tal caso, utilizzare la parte del modello di dichiarazione  dedicata alle "Annotazioni" o l'apposito spazio dedicato all'occupante nel modulo comunale per le agevolazioni, per precisare il titolo (es, locatario) in base al quale l'immobile è occupato ed è sorta la propria obbligazione tributaria.

ENTI NON COMMERCIALI
Per la dichiarazione degli enti non commerciali, a far data dall'annualità d'imposta 2012, si rimanda alla pagina: Enti non commerciali

Rightbar