Salta al contenuto

Giovedì 08 Dicembre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar

Tributi e canoni

Contenuti principali

IMU (IUC)

Come si calcola l’imposta per il pagamento della prima e della seconda rata

Per l'anno 2016, sia per l'IMU sia per la TASI, il calcolo dell'imposta deve essere eseguito sulla base delle modifiche introdotte dalla Stato con la legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità 2016).
Al fine di contenere il livello complessivo della pressione tributaria, per l'anno 2016, è sospesa l'efficacia delle deliberazioni degli enti locali nella parte in cui dovessero prevedere aumenti dei tributi attribuiti agli enti locali con legge dello Stato rispetto ai livelli di aliquote applicabili per l'anno 2015.
Le aliquote e le detrazioni da applicare per il 2016 non saranno pertanto superiori a quelle del 2015.

ABITAZIONE PRINCIPALE E PERTINENZE (solo per le categorie catastali A/1, A/8 e A/9)

Per il calcolo dell’imposta, si parte dal valore imponibile, che è dato: dalla rendita catastale in atti al 1° gennaio dell'anno d'imposizione, rivalutata del 5 per cento e moltiplicata per il coefficiente 160. Ricavato il valore imponibile, lo si moltiplica per l’aliquota stabilita dal Comune (per l'abitazione principale e relative pertinenze)  e si divide per mille.

Per l’abitazione principale e le relative pertinenze si sottraggono 200 euro a fini IMU.

    | Rendita catastale | per 1,05 |  per 160 | per aliquota comunale | diviso 1000 | meno detrazioni |     

Attenzione! - Dal 2014 non  è più prevista l’ulteriore detrazione di 50 euro  per ciascun figlio di età non superiore a 26 anni, residente nel nucleo familiare.

ALTRI IMMOBILI

Per il calcolo dell’imposta, si parte dal valore imponibile, che è dato: dalla rendita catastale, rivalutata del 5 per cento e moltiplicata per un coefficiente (i moltiplicatori previsti per le diverse categorie catastali sono riportati nella scheda Moltiplicatori). Si moltiplica il valore imponibileper l’aliquota stabilita dal Comune (per gli immobili diversi dall’abitazione principale) e si divide per mille.

   | Rendita catastale | per 1,05 | per moltiplicatore | per aliquota comunale | diviso 1000 |   

Rightbar