Dopo un primo assaggio estivo, entra nel vivo la programmazione CeDAC

Presentati “La Grande Prosa”, il circuito di Danza e “Il Terzo Occhio” che da settembre ad aprile animeranno Cagliari

Data:
22 settembre 2021

L'assessora alla Cultura Maria Dolores Picciau alla presentazione della stagione di prosa e danza CeDAC 2021-22
L'assessora alla Cultura Maria Dolores Picciau alla presentazione della stagione di prosa e danza CeDAC 2021-22

Prenderà il via a settembre 2021 per concludersi ad aprile 2022, coinvolgendo venti compagnie in novantasette spettacoli, la stagione 2021-2022 targata CeDAC - Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo dal Vivo in Sardegna, che si snoderà su tre palcoscenici.

Il Teatro Massimo è stato scelto come scenario ideale per “La Grande Prosa” mentre la danza sarà ospitata dall’Auditorium del Conservatorio “Pierluigi da Paltrestrina”. La rassegna multidisciplinare delle nuove creatività “Il Terzo Occhio” andrà, invece, in scena sul palcoscenico del Teatro TsE.

Il tutto sotto il patrocinio del Comune di Cagliari che con la sua Assessora alla Cultura e Spettacolo, Maria Dolores Picciau, non è voluto mancare alla presentazione del fitto cartellone di appuntamenti in programma oggi, mercoledì 22 settembre 2021, alla MEM - Mediateca del Mediterraneo.

“Mi fa piacere - ha sottolineato l’Assessora Picciau - nel rileggere il palinsesto, vedere che la qualità è rimasta la stessa degli anni passati e addirittura è cresciuta. Grandi nomi, numeri importanti che animeranno tre diverse zone della città tra prosa, danza e teatro innovativo in tre diversi progetti tutti significativi e imperdibili: questo dimostra la qualità e l’impegno, oltre alla costanza, di CeDAC. E questi sono ingredienti vincenti per una nuova stagione culturale a Cagliari, che possa arricchire l’animo con la cultura. È un momento storico difficile e c’è davvero un grande bisogno di tornare alla normalità, per questo non potevamo evitare di sostenere una iniziativa come questa”.

Oltre al vice Presidente di CeDAC, Mario Pinna, affiancato dalla sua Direttrice Artistica, Valeria Ciabattoni, ha partecipato all’incontro con la stampa anche Graziano Milia in rappresentanza della Fondazione di Sardegna che, insieme a Comune di Cagliari, la Regione Sardegna e il Ministero della Cultura, hanno dato sostegno all’iniziativa.

“Non viviamo tempi bellissimi e credo che - il pensiero di Graziano Milia - per venirne fuori, abbiamo bisogno come il pane di cultura, spettacolo e crescita collettiva. La CeDAC ha tutto questo”.

Documenti

Ulteriori informazioni

Aggiornamento

23/09/2021, 15:05