Salta al contenuto

Martedì 06 Dicembre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Contenuti principali

CONTRIBUTI

SIA - Sostegno per l'inclusione attiva

A partire dal 2 settembre 2016 per le persone residenti a Cagliari sarà possibile presentare la richiesta di accesso al programma SIA, una misura che intende gettare le basi per l’avvio del piano nazionale di contrasto alla povertà. Si tratta infatti, di un primo passo verso la realizzazione di una più piena inclusione sociale.

L'acronimo S.I.A. significa Sostegno per l'Inclusione Attiva ed è un programma  nazionale di contrasto della povertà assoluta basato sulla responsabilizzazione e mobilitazione attiva delle persone utenti.
Il programma prevede sia un sostegno economico per 12 mesi che l'attivazione di un progetto personalizzato, finalizzato al superamento della condizione di povertà, al reinserimento lavorativo e all'inclusione sociale.

L'ammontare del sostegno economico viene corrisposto mensilmente e in base al numero dei componenti: 80 euro per un componente; 160 euro per due; 240 euro per tre; 320 euro per quattro e 400 euro per cinque o più
Chi può accedere
Per accedere al programma occorre possedere i seguenti requisiti anagrafici ed economici:
  • essere cittadino italiano o comunitario o  familiare cittadino italiano o comunitario titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
  • essere residente in Italia da almeno 2 anni;
  • avere un ISEE inferiore a € 3.000,00 (il richiedente deve essere in possesso di un'attestazione ISEE in corso di validità).
  • non beneficiare di altri trattamenti economici rilevanti: il valore complessivo i altri trattamenti economici eventualmente percepiti, di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale, deve essere inferiore a euro 600 mensili;
  • non beneficiare di strumenti di sostegno al reddito per i disoccupati quali NASPI, ASDI o altri strumenti similari;
  • assenza di beni durevoli di valore: nessun componente deve possedere autoveicoli immatricolati la prima volta nei 12 mesi antecedenti la domanda, oppure autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 cc o motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc immatricolati nei tre anni antecedenti la domanda.

Il nucleo familiare del richiedente deve essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:
  • presenza di almeno un minorenne;
  • presenza di un disabile e di un suo genitore;
  • presenza di una donna in stato di gravidanza (nel caso sia l’unico requisito, la domanda non può essere presentata prima di 4 mesi dalla data presunta del parto, attestato da documentazione medica rilasciata da una struttura pubblica).

La valutazione della situazione del nucleo familiare del richiedente, che viene fatta tenendo conto degli elementi anagrafici, economici e familiari dichiarati nella domanda, deve produrre un punteggio uguale o superiore a 45 punti.

I controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sono fatti dal Comune e dall'INPS.

Come si accede

La domanda può essere presentata da un componente del nucleo familiare.

Si utilizza il Modulo di domanda di sostegno per l’inclusione attiva,  predisposto dall'INPS e disponibile in questa pagina, compilato in ogni sua parte e da consegnare  a mano, o per raccomandata con ricevuta di ritorno, presso l'Ufficio Protocollo Generale del Comune di Cagliari, Via Crispi 2, e gli Uffici Protocollo degli Uffici di Città (via Montevecchio, via Castiglione, Municipalità di Pirri).
Le domande potranno altresì essere spedite con PEC all'indirizzo: protocollogenerale@comune.cagliari.legalmail.it

Alla domanda deve essere allegato un documento di identità, in corso di validità, del richiedente. 

Le domande verranno istruite e poi trasmesse all'INPS rispettando l'ordine di protocollo.

Dove rivolgersi per informazioni
Nelle sedi decentrate di servizio sociale è possibile ritirare il modulo di domanda carteceo e, attraverso un servizio di segretariato sociale, ricevere informazioni dettagliate.

Le informazioni potranno essererichiesta anche inviando una eMail all'indirizzo servizi.sociali@comune.cagliari.it

Le sedi decentrate dei servizi sociali:
  • Via Castiglione, piano terra;
  • Via Nazario Sauro;
  • Via Montevecchio, primo piano; 
  • Via Euro; 
  • Via Riva Villasanta, piano terra;

Orari di apertura al pubblico:
  • il lunedì dalle 9.00 alle 11.00
Procedura e tempi

Il Servizio Politiche Sociali del Comune di Cagliari, inoltra la domanda all’INPS  entro 15 giorni lavorativi dalla protocollazione. L'INPS, nei successivi 10 giorni, verifica la richiesta e dispone il versamento del beneficio. L’accredito avverrà su apposita carta di credito (circuito Mastercard) a partire dal bimestre successivo.

Per godere del beneficio, il nucleo familiare del richiedente dovrà aderire ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa predisposto insieme agli assistenti sociali del Comune, in rete con gli altri servizi del territorio quali, a titolo d'esempio, i Centri per l’impiego.
Se i componenti dei nuclei familiari non sottoscrivono il progetto, ne violano gli obblighi o assumono comportamenti inconciliabili con gli obiettivi, i Comuni possono stabilire la revoca o l’esclusione dal beneficio.

Per approfondire consultare i siti: www.lavoro.gov.it e www.inps.it

Rightbar