Salta al contenuto

Domenica 20 Agosto 2017

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Articolo esploso

NOTIZIE

Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

L'Assessore alle Politiche Sociali e Salute, Ferdinando Secchi, ha portato il saluto dell'amministrazione
Ferdinando Secchi alla Giornata contro le mafie
Ferdinando Secchi alla Giornata contro le mafie

In contemporanea con quanto è accaduto in migliaia di piazze sparse in tutta Italia, anche a Cagliari si è celebrata la Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Iniziativa che, ideata dall'Associazione “Libera”, si svolge dal 1996 ogni anno il 21 marzo, primo giorno di Primavera e simbolo di rinascita.

A rappresentare l'amministrazione comunale, che ha aderito alla Giornata, è stato l'Assessore alle Politiche Sociali e Salute, Ferdinando Secchi che oltre ad aver portato i saluti del Comune, ha delineato alcuni passaggi sull'iniziativa che ha coinvolto centinaia di migliaia di persone in tutto lo Stivale.

“Il lungo elenco di nomi delle vittime della mafia, scandito da tantissimi cittadini, ha risvegliato le memorie, ricordandoci l'impegno quotidiano e coinvolgendo tutti in un abbraccio ideale e sincero rivolto ai familiari delle vittime innocenti. Senza dimenticare le persone uccise nelle stragi, negli attentati terroristici e nell'adempimento del proprio dovere”.

Una memoria responsabile e condivisa, questo è uno degli obiettivi dell'appuntamento del 21 marzo che vuole tradursi in un impegno quotidiano che dal ricordo possa generare impegno e giustizia sociale.

“Nelle mie parole – ha concluso l'Assessore Secchi – ho evidenziato che tutti abbiamo l'obbligo morale e civile di costruire insieme luoghi di speranza e saremo insieme testimoni di rettitudine e lotta alle mafie. Anche nella nostra città c'è stata l'unione ideale con tutti i luoghi d'Italia dove hanno risuonato gli stessi nomi, alla stessa ora, con un coro forte e chiaro a difesa della legalità e dell'antimafia. Abbiamo, così, lanciato un segnale di pace e un messaggio educativo, culturale, politico e sociale contro le mafie e contro tutte le “culture” di mafiosità e corruzione”.
Rightbar
  • 22 marzo 2017