Salta al contenuto

Venerdì 18 Agosto 2017

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Articolo esploso

NOTIZIE

Misure di intervento a contrasto alla povertà SIA e REIS.

Adozione delle linee guida per l'esecuzione della fase transitoria. Chiarimenti dell'assessore alle Politiche Sociali Ferdinando Secchi
Cagliari
Cagliari
Sono state adottate le linee guida per la gestione della prima fase transitoria verso l'attuazione delle misure nazionali e regionali a contrasto della povertà denominate SIA (Sostegno per l'inclusione attiva) e REIS (Reddito di inclusione sociale), presentate dall'Assessore alle politiche sociali e salute Ferdinando Secchi  (Deliberazione di Giunta Comunale n° 15 del 28/02/2017).

“Come è noto - sottolinea l'assessore Secchi -  in tema di misure a contrasto della povertà, è in atto nel sistema giuridico italiano  e nella Regione Autonoma della Sardegna una radicale riforma che vede il superamento dei classici istituti assistenzialistici in favore di un modello che, senza sottovalutare l'aspetto economico, integra lo stesso con un elemento nuovo, rappresentato da un progetto individualizzato sottoscritto dal beneficiario la cui realizzazione costituisce momento fondamentale ed essenziale dell'intervento.
Tale sistema, però, non è ancora compiutamente definito e i Comuni sono in attesa dei finanziamenti regionali e  delle nuove disposizioni”.

Ecco perché, in questa prima fase, per evitare l'interruzione dei progetti e contributi in essere a favore delle persone in condizione di disagio socio-economico, la Giunta comunale ha stabilito la prosecuzione per i mesi di gennaio e febbraio degli interventi di sostegno in corso già attivi nel 2016.

“Poichè però nel frattempo – chiarisce Secchi - continua la situazione di incertezza sull'attuazione del REIS, si sta rendendo necessaria la definizione di indirizzi per proseguire il sostegno alle persone in condizione di povertà, da realizzare nei prossimi mesi con i fondi stanziati dall'Amministrazione Comunale”.

Pertanto, con successiva comunicazione,  verranno resi noti i dettagli degli interventi previsti, i requisiti e la relativa modulistica per le nuove richieste di accesso alle prestazioni che verranno erogate dal Comune.

“E' sempre attivo – prosegue Fernando Secchi - il Programma SIA e pertanto invita i cittadini che possiedono i requisiti a fare tempestivamente domanda per l' accesso a questa opportunità. A tal fine si ricorda che presso le sedi decentrate di servizio sociale possono essere richieste informazioni e le stesse sono consultabili sul sito www. comune.cagliari.it.
Inoltre, presso gli Uffici di Piazza De Gasperi, 4° piano, è operativo uno sportello informativo attivo nei giorni lunedì, mercoledì e venerdì dalle 11.00 alle 13.00.
Tenuto conto della difficoltà della fase di transizione, l'Amministrazione Comunale auspica un intervento della Regione Autonoma della Sardegna per un impegno importante per il definitivo riassetto della materia, che consenta l'attuazione degli strumenti a contrasto della povertà con risorse economiche adeguate e certe, efficienza ed equità e in tempi rapidi e definiti”. 
Rightbar
  • 10 marzo 2017