Salta al contenuto

Giovedì 17 Agosto 2017

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Articolo esploso

NOTIZIE

Presentato il progetto Quartiere del Cuore

Postazione salvavita con defibrillatore semiautomatico al Quartiere del Sole
Presentazione progetto Quartiere del Cuore
Presentazione progetto Quartiere del Cuore
E' molto ambizioso il progetto Quartiere del Cuore, curato dall'associazione Atuamentu e da SEA Sardinian Emergency Association, e partito ufficialmente domenica 18 dicembre negli spazi del centro commerciale Le Terrazze in via del Pozzetto. Dotare ogni quartiere cittadino di un defibrillatore semiautomatico e di una rete di operatori formati, che siano in grado di intervenire tempestivamente in caso di attacco cardiaco, contribuendo in tal modo a salvare una vita.
Il Quartiere del Sole sarà dunque la prima area cittadina cardioprotetta a cui seguiranno La Palma, Poetto e San Bartolomeo per poi espandersi agli altri quartieri cittadini. Un progetto che nasce dal basso e dal sostegno anche economico degli abitanti della zona, un sostegno che ha consentito all'associazione Atuamentu di acquistare il primo defibrillatore e la teca per il suo alloggiamento, il primo posizionato in uno spazio pubblico accessibile 24 su 24.
"E' un'iniziativa di forte significato in termini di prevenzione ed educazione alla salute, ha sottolineato l l'assessore alle Politiche Sociali e Salute Ferdinando Secchi, presente all'inaugurazione, evidenziando anche la valenza didattica del progetto, che gode del patrocino dell'amministrazione comunale, l'impegno dell'associazione Atuamentu  e la sua presenza nelle scuole  con momenti formativi destinati ai ragazzi più giovani".
"E' un percorso appena all'inizio, evidenzia Mimmo Mameli presidente dell'Associazione Atuamentu, ma con obiettivi precisi: sensibilizzare la comunità sull'importanza  della prevenzione della morte cardiaca improvvisa, formando una squadra di volontari, i “Custodi del Cuore”, in grado di intervenire in caso di emergenza con le manovre salva vita e con il defibrillatore semiautomatico. creare una rete di “Postazioni salvavita” dotate di defibrillatori, installate in aree particolarmente frequentate e facilmente accessibili ai cittadini
Rightbar
  • 18 dicembre 2016