Salta al contenuto

Sabato 25 Marzo 2017

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Articolo esploso

NOTIZIE

A ottobre riparte Campagna Nastro Rosa

Prevenzione, sana alimentazione e sport contro il tumore al seno

VID160917


Federica Lai

La Campagna Nastro Rosa, presentata questa mattina nella Sala del Retablo del Municipio di Cagliari, ha come obiettivo la sensibilizzazione sulla prevenzione contro il tumore al seno. Uno dei pochi tumori dal quale si può veramente guarire.

In linea con l'iniziativa, il 27 ottobre alle 17,30 si svolgerà nei locali del SEARCH nel Sottopiano del Palazzo Civico di Via Roma (con ingresso nel Largo Carlo Felice n.2) il convegno “Luci rosa al Search”, durante il quale i medici parleranno alle donne e più in generale ai cittadini, dell'importanza della prevenzione e di tutte le vie che si posso seguire dopo l'insorgenza del cancro. Per l'occasione il municipio si illuminerà di rosa.

“Sono queste le associazioni che aiutano noi donne ad affrontare momenti particolari, come la diagnosi di un tumore al seno” così l' Assessore alle Pari Opportunità Marzia Cilloccu ha voluto  ringraziare l'impegno della Karalis Pink Team, l'associazione formata da donne operate di cancro alla mammella, che dimostrano che questo male si può affrontare e sconfiggere.

Coinvolto anche l'Assessorato alle Politiche Sociali e Salute del Comune di Cagliari che ha dato tutto il suo appoggio come ha confermato lo stesso Assessore Ferdinando Secchi. “Ormai è un male così diffuso che tutti hanno avuto a che fare con qualche caso di tumore in famiglia e questo non può lasciarci indifferenti. A noi spetta solo il compito di dare il nostro appoggio a iniziative del genere per sensibilizzare quante più persone possibili alla prevenzione. Mi limito a segnalare solo tre concetti chiave che possono aiutare: prevenzione, l'alimentazione corretta e l'attività sportiva”.

Karalis pink team è nato 20 anni fa sull'idea del medico canadese McKenzie, secondo cui la pratica sportiva del Dragon boat, canoa a venti posti, eviterebbe il gonfiore al braccio conseguente all'intervento chirurgico. Questo movimento si è diffuso e ad oggi conta 250 squadre in tutto il mondo, tra cui le Donne in Rosa di Cagliari.

“Le donne vengono inserite in un gruppo dove si parla di trasferte, sport, di progetti futuri, creando  un ambiente sano e facendole sentire vive” ha spiegato Ezia Caredda, presidente della Karalis Pink Team.

Ogni anno in Italia 50 mila donne si ammalano di tumore alla mammella, 1600 solo in Sardegna. Questa cifra è sufficiente per spiegate quanto sia importante partecipare agli screening gratuiti che ogni anno sono proposti dal servizio sanitario nazionale. “Quello che possiamo fare con la prevenzione è limitare le conseguenze portate dalla diagnosi di tumore, e reinserire più velocemente la donna nella società e nella sua vita familiare” ha spiegato Alberto Desogus, medico oncologo in pensione, collaboratore della LILT, lega italiana per la lotta contro i tumori.
Rightbar
  • 25 ottobre 2016