Salta al contenuto

Venerdì 30 Settembre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Articolo esploso

NOTIZIE

A Cagliari il Natale è Solidale

Presentate le iniziative organizzate dal Comune per i più bisognosi
Conferenza stampa Natale solidale
Conferenza stampa Natale solidale

 Natale non è davvero Natale se non è per tutti. Con questo spirito l'Amministrazione comunale ha organizzato per tutto il periodo delle festività una serie di iniziative di sostegno per i cittadini più bisognosi. Ma oltre al rafforzamento dei servizi di accoglienza notturna in difesa delle persone senza dimora e interventi domiciliari per la distribuzione di pasti caldi e farmaci, ci sono in programma anche attività ricreative per bambini, ragazzi e le loro famiglie.

L'iniziativa, frutto del lavoro portato avanti dall'Assessorato alle Politiche Sociali e alla Salute in collaborazione con il mondo del volontariato sociale, la Asl 8 e le Forze dell'Ordine, è stata presentata stamattina nel Palazzo Civico di via Roma dall'assessore Luigi Minerba. “Quest'anno – ha sottolineato l'assessore della Giunta Zedda – l'iniziativa agisce su due assi principali”.

E così per quanto riguarda le azioni di supporto e intervento per le persone con fragilità, saranno rafforzati i servizi di aiuto e accoglienza notturna per la salvaguardia delle persone senza dimora. Sarà quindi disponibile un servizio di pronto intervento in strada e, grazie a un ambulatorio di strada della Asl 8, sarà garantita loro l'assistenza sanitaria notturna. Inoltre, nel Centro Comunale della Solidarietà in viale Sant'Ignazio, saranno predisposti nuovi posti letto e più servizi per l'igiene personale. Le persone che vivono difficoltà avranno la possibilità di mangiare a colazione, pranzo e cena nelle mense. Per le persone a rischio di isolamento è previsto invece il potenziamento dei servizi domiciliari tra cui la fornitura di pasti, farmaci e beni primari.

Il secondo asse su cui agisce “Natale Solidale”, ha spiegato Minerba, interessa invece l'animazione e la socializzazione. Tra i diversi eventi, per tutti gli over 65 sarà possibile partecipare al veglione di Capodanno nell'Oratorio Massimiliano Kolbe in via Sulcis nel quartiere Is Mirrionis: occorrerà però prenotarsi per tempo al 3497240021. Da lunedì 21 dicembre, i bambini, i ragazzi e le loro famiglie potranno invece divertirsi insieme nei Centri comunali di quartiere di San Michele-Is Mirrionis, Mulinu Becciu, La Marina-Centro Storico, dove saranno realizzati laboratori e spettacoli. Nel quartiere di Sant'Elia è prevista anche l'Epifania dei Bambini. Oltre alle urgenze e alle emergenze, sono diversi sono gli eventi e le iniziative che mirano a realizzare occasioni di socialità, condivisione, benessere, allegria e feste sin dal mattino.

“I Centri comunali di quartiere - ha concluso l'assessore – possono essere non soltanto punti di ritrovo per i minori, ma anche per le famiglie e per gli anziani. L'obiettivo è che diventino un punto visibile dove le persone possono incontrarsi, frequentarsi per creare un vero e proprio senso di comunità”.

All'incontro con la stampa di sabato 19 dicembre, non poteva mancare, Fabrizio Rodin che ha parlando dell'iniziativa ha evidenziato “Ispessimento della proposta di quest'anno” ma anche della sua “Capillarità” perché coinvolge tanti quartieri cittadini. “Questa – ha sottolineato il presidente della Commissione Politiche sociali – è la testimonianza che l'Amministrazione comunale continua a far crescere le iniziative a favore delle politiche sociali, nonostante i fortissimi tagli dei trasferimenti statali”.

Rightbar
  • 19 dicembre 2015