Salta al contenuto

Domenica 24 Settembre 2017

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Articolo esploso

NOTIZIE

A Cagliari il Multisport Day

L'Assessore alle Politiche Sociali e Salute, Ferdinando Secchi, ha partecipato all'iniziativa
Foto di gruppo al Multisport Day
Foto di gruppo al Multisport Day

Il Progetto Filippide 2017, grazie alla partecipazione al Programma Erasmus+, nell’ambito del No-for-Profit European Sport Event, promosso dall’Unione Europea, ha vinto il bando grazie al progetto ECAP (European Competition for Autistic People).

Questa mattina l' Assessore Secchi ha inaugurato al Campo Coni il MULTISPORT DAY, una giornata dedicata alla pratica esperienziale di diverse attività sportive, quali nuoto, corsa e vela, rivolte a ragazzi (atleti) affetti da autismo e sindromi ad esso correlato.

In questa sessione, le delegazioni europee sono state ospitate dalla sezione di Filippide di Cagliari che sperimenterà insieme agli ospiti di Porto Torres, Londra e la città Spagnola di Burgos una giornata tipo del Progetto facendo attività sul campo con i ragazzi e gli operatori condividendo tante emozioni dal punto di vista sociale e sportivo.

La tappa cagliaritana è inquadrata in questo ambito e precede gli altri eventi che si svolgeranno a Roma città che dal 8 al 10 settembre ospiterà dodici nazioni europee, ciascuna composta da atleti autistici e i propri operatori, oltre alle delegazioni già presenti sul territorio italiano.

“Questo tipo di approccio – ha commentato Ferdinando Secchi - attraverso attività sportive, unito a momenti di inclusione sociale, è finalizzato ad aumentare la partecipazione degli atleti con la collaborazione di operatori, attività di volontariato e avendo come obiettivo la consapevolezza che attraverso lo sport si possa dimostrare quanto, esso, possa risultare funzionale all’acquisizione di una propria autostima, a migliorare le proprie autonomie personali e raggiungere il proprio equilibrio attraverso processi di integrazione sociale. In Europa nessun settore dedica rilevanza all’autismo e all’attività sportiva ad esso collegato, se non attraverso la formazione di piccole associazioni di genitori ed è proprio grazie ad un programma dell’Unione Europea, volto a sostenere lo sport, che si è sviluppato questo progetto con l’obiettivo di promuovere attività di volontariato, l’inclusione sociale e le pari opportunità nello sport”.

In apertura dei giochi sono arrivati gli auguri dell'Assessore Secchi per gli eventi che si svolgeranno a Roma, sia per quelli sportivi che vedranno coinvolti gli atleti che le Delegazioni Europee hanno iscritto alla gara, ma anche per la RUN FOR AUTISM EUROPE, gara podistica di totale inclusione e integrazione, aperta a tutti i podisti, neurotipici e non.
Rightbar
  • 07 settembre 2017