Salta al contenuto

Giovedì 29 Settembre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Contenuti principali

È UTILE SAPERE CHE..

Quesito n.02

D - Cosa significa notifica?


R - La notifica è l’atto che porta a conoscenza il trasgressore o l’obbligato in solido (il proprietario, l’usufruttuario o l’utilizzatore a titolo di locazione ) dell’avvenuta violazione delle norme del C.d.S. Può avvenire “immediatamente”, quando al trasgressore si contesta e notifica l’infrazione, o successivamente quando l’atto viene spedito tramite servizio postale alla residenza dell’ intestatario risultante ai pubblici registri. In alcuni casi la notifica può avvenire tramite i messi comunali secondo le forme previste dal codice di procedura civile.

 

Quesito n.06

D - Ho ricevuto il verbale per posta ma avevo già pagato il preavviso.


R - La sanzione è stata pagata oltre il 5° giorno dalla data dell’accertamento.
In questo caso bisogna detrarre dall’importo complessivo indicato sul bollettino quanto già versato, integrando le sole spese di notifica, sempre sul conto corrente postale numero 9092, indicando sulla causale il numero del verbale indispensabile per abbinare in maniera univoca il pagamento.

 

Quesito n.07

D - Mi è stato notificato un verbale, ma ho dimenticato di pagarlo entro 60 gg.


R - In questi casi non si può più pagare il minimo edittale previsto per quell’infrazione; la sanzione dovuta, dal 61° giorno, è pari alla metà del massimo previsto per legge, costituisce titolo per l’iscrizione a ruolo ed è pagabile fino a quando non viene emessa la cartella esattoriale.


 

Quesito n.19

D - Ho inviato il mio ricorso con una raccomandata diverso tempo fa, e da allora non ne ho saputo più nulla, che significa?


R - Il prefetto può definire il ricorso entro un termine complessivo di 180 gg. dalla data di spedizione, più 150 gg. per notifica di eventuali ordinanze ingiunzione, dalla spedizione ( o presentazione ) all’organo accertatore. Qualora il ricorso venga spedito direttamente all’ufficio Territoriale del Governo il termine ultimo sarà conteggiato in 210 gg. Sempre aumentato di 150 gg per la notifica del provvedimento. Dopo tale termine il ricorso ammissibile, che non sia stato rigettato, s’intende accolto. Se invece, entro il termine anzidetto, il ricorso è stato rigettato, l’organo accertatore provvede a notificare il rigetto e l’ingiunzione di pagamento agli interessati entro 150 gg. dalla data di emissione di tale decreto.

 

Quesito n.16

D - Il ricorso al Prefetto va scritto su carta bollata?


R - No, il ricorso si redige su carta libera.

 

Rightbar