Salta al contenuto

Giovedì 08 Dicembre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina

Alla MEM appuntamento nel segno di Dylan Dog con Pasquale Ruju

Mercoledì 19 ottobre a partire dalle 9,30 nell'ampito della 7^ Edizione di Nues, il Festival dei Fumetti e Cartoni del Mediterraneo.
Leftbar utility
  • 19 ottobre 2016
Corpo
MEM - Mediateca del Mediterraneo di Cagliari
MEM - Mediateca del Mediterraneo di Cagliari
Una giornata di studi sul tema dell'immaginario angelico e un appuntamento nel segno di Dylan Dog con Pasquale Ruju, uno degli autori dei fumetti sul famoso "Indagatore dell'incubo". È il menù della giornata di mercoledì 19 ottobre in programma a Cagliari per la settima edizione di Nues, il Festival dei fumetti e dei cartoni del Mediterraneo.

Si comincia la mattina. Dalle 9,30 alle 13, nello Spazio Eventi del piano primo della MEM - Mediateca del Mediterraneo in via Mameli 164 a Cagliari, con "Declinazioni dell'immaginario angelico. Cinema. Fumetto. Letteratura. Arte", un seminario interdisciplinare, rivolto agli studenti universitari e delle scuole superiori, realizzato in collaborazione con la Facoltà di Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Cagliari, dipartimenti di Filologia, Letteratura, Linguistica, e di Storia, Beni Culturali e Territorio.

Coordinati da Duilio Caocci, docente dell'Ateneo cagliaritano, intervengono alla tavola rotonda sei relatori. Apre i lavori Giovanni Cara, dell'Università di Padova, con un contributo sul tema "Immagini angeliche tra Otto e Novecento". A seguire cinque docenti dell'Università di Cagliari: Mauro Salis con un approfondimento su "Musici, messaggeri, guerrieri. Iconografie angeliche dal primo Rinascimento al tardo Barocco"; Antioco Floris nel focus intitolato "Fra il cielo e la terra. Materia e spirito degli angeli berlinesi di Wim Wenders"; Gonaria Floris nella relazione dal titolo "Il braccio alato di Dio e del poeta"; Marina Guglielmi sulla figura della donna angelo nella graphic novel di Scott McCloud "Lo scultore"; Andrea Cannas con un intervento intitolato "L'angelo decaduto e la folle corsa del tempo".

Partecipa alla mattinata, introdotta da Stefania Costa del Centro Internazionale del Fumetto, lo sceneggiatore Pasquale Ruju, tra gli autori delle storie che compongono il volume antologico "Angeli e Demoni", tratto dalla serie a fumetti Dylan Dog per il trentennale di uno dei più celebri personaggi della Sergio Bonelli Editore. La pubblicazione comprende sei storie realizzate da un gruppo di firme d'eccezione: "L'angelo sterminatore" di Pasquale Ruju e Nicola Mari, "I misteri di Venezia" di Ruju e Angelo Stano, "Il cielo può attendere" di Michele Masiero e Corrado Roi, "Il tocco del diavolo" di Paola Barbato e Fabio Celoni, "La bellezza del demonio" di Tiziano Sclavi e Gustavo Trigo e infine "Angeli e Demoni" di Sclavi e Attilio Micheluzzi. La copertina inedita è di Angelo Stano.

Pasquale Ruju sarà anche al centro dell'incontro "Miti dell'immaginario a fumetti: Dylan Dog" che lo attende alle 18.30, all'Hostel Marina (nelle Scalette San Sepolcro), per ripercorrere l'evoluzione del personaggio creato da Tiziano Sclavi nel 1986, uno dei miti assoluti del fumetto italiano. Per approfondire la riflessione sull'immaginario legato a Dylan Dog, nel corso della serata, condotta da Bepi Vigna, è prevista la visione del film diretto da Claudio Di Biagio e sceneggiato da Luca Vecchi "Vittima degli eventi" (della durata di 51 minuti) e del cortometraggio "House of shells" (22 minuti), diretto da Domiziano Cristopharo e scritto da Andrea Cavaletto, autore di sceneggiature di Dylan Dog per Sergio Bonelli Editore.