Salta al contenuto

Sabato 03 Dicembre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina

Il Comune di Cagliari a Sinnova 2016

Nello stand espositivo all'ex Manifattura Tabacchi le innovazioni dell'Amministrazione per ottimizzare i servizi pubblici.
Leftbar utility
  • 07 ottobre 2016
Corpo

VID159023

Le soluzioni di Amazon Web Services (AWS) per la Pubblica Amministrazione e l'esperienza del Comune di Cagliari. È il tema, più che mai attuale, del congresso che si è tenuto ieri alle 16,30 nell'ex Manifattura Tabacchi di Cagliari in occasione della giornata di apertura del 4° Salone dell'Innovazione in Sardegna.

Tra i relatori, Piero Orofino, del Servizio Innovazione tecnologica del Comune: “In occasione delle ultime elezioni comunali abbiamo sfruttato gli open data elaborati dal Comune per pubblicare sul cloud di Amazon le pagine del portale istituzionale visitate da migliaia e miliaia di persone, gestendo quasi otto milioni di richieste”. In pratica “facendo in casa” quello che i servizi comunali sanno fare bene (caricamento dati, assemblaggio e realizzazione degli open data accessibili e in grado di essere interrogati da altri programmi), si è sfruttata la potenza di un colosso dell'informatica per la pubblicazione e l'aggiornamento in tempo reale dell'affluenza ai seggi e dei risultati parziali e finali delle elezioni.

All'iniziativa, a cui hanno preso parte anche Giulio Soro, Solution Architetct Manager Amazon Web Services Public Sector, e Federico Caboni di BeeToBit, sono stati presentati anche due progetti di smart city (città intelligente). “Il Comune di Cagliari sta già realizzando un progetto pilota che interesserà i parcheggi per le persone diversamente abili”, ha spiegato Orofino, “grazie ad un sensore e un'applicazione per lo smartphone si potrà sapere se è libero od occupato. Anche se ci sono abusi di chi non ha diritto alla sosta nello stallo”.