Salta al contenuto

Lunedì 26 Settembre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar

Tributi e canoni

Contenuti principali

TARSU

Cos'è - E' una tassa annua dovuta per la fruizione del servizio relativo allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni e assimilati - svolto nell'ambito del centro abitato, delle frazioni, dei nuclei abitati ed esteso alle zone del territorio comunale con insediamenti sparsi, in vigore fino al 31 dicembre 2012.


Chi riguarda - La tassa è dovuta da chiunque, persona fisica o persona giuridica, italiana o straniera, che occupi o detenga a qualunque titolo, locali ed aree scoperte a qualsiasi uso adibiti, esistenti nel territorio comunale.


Che cosa riguarda - Tutte le superfici coperte, anche di natura pertinenziale ed accessoria: cantine, solai, garages, tettoie e simili; stabilmente ubicate al suolo, a qualunque uso adibite, e le aree scoperte operative, secondo le modalità indicate dal vigente Regolamento Comunale sulla TA.R.S.U. ;


Sono escluse

  • Le unità immobiliari prive delle utenze primarie: Elettrica, Idrica e Gas;
  • Le parti comuni del condominio, coperte o scoperte, che non sono occupate o detenute in via esclusiva;
  • Le aree scoperte pertinenziali o accessorie delle abitazioni: balconi, terrazze, posto macchina, scoperti;
  • I locali e le aree, degli impianti sportivi e delle palestre, riservati e di fatto utilizzati esclusivamente dai praticanti (NON SONO ESENTI e quindi sono soggetti a tassazione gli uffici, gli antibagni, i bagni, gli spogliatoi, i depositi);
  • I locali utilizzati esclusivamente per cabine elettriche, le centrali termiche, i vani ascensore, le parti di superficie su cui insistono serbatoi, silos, cisterne e simili.

Casi particolari - Per le superfici ove risulti difficile determinare la superficie sulla quale si producono rifiuti speciali non assimilati agli urbani, tossici o nocivi, in quanto le operazioni relative non sono esattamente localizzate, si applica la detassazione riducendo la superficie dei locali adibiti ad attività produttiva o di lavorazione delle percentuali indicate nell'art.8 del Regolamento TA.R.S.U.

Come si calcola - La tassa annuale viene calcolata moltiplicando:

  • La superficie dei locali e delle aree occupate moltiplicata per la tariffa prevista per la categoria di appartenenza;
  • L'importo va aumentato delle addizionali di legge (10 percento ex ECA - 5 percento Tributo Provinciale).

Nota bene - La superficie dei locali occupati o tenuti a disposizione è desunta da planimetrie catastali, oppure dalla misurazione diretta, al netto dei muri perimetrali.

La superficie delle aree scoperte è desunta dalle planimetrie catastali, dal contratto di affitto o dall'atto di concessione, ecc.


La Tariffa - Le tariffe sono differenziate per categorie di contribuenza che tengono conto della potenzialità di produzione di rifiuti propria delle diverse attività svolte nei locali e/o aree tassabili e delle caratteristiche qualitative del rifiuto in relazione ai costi dello smaltimento.


Cosa deve fare il cittadino

  • Denuncia di iscrizione 
    Presentare la denuncia per ogni nuova iscrizione entro la data del 20 gennaio successivo all'inizio dell'occupazione e/o detenzione di locali adibiti ad abitazione o ad uso diverso dalle abitazioni
  • Denuncia di Variazione 
    Per le variazioni di superficie e di destinazione d'uso consultare l'articolo 70 comma 2 del Decreto Legislativo 507/93 e l'articolo 14 del Regolamento Tarsu , la modulistica è la stessa della denuncia di iscrizione.
  • Domanda di Cancellazione
    Denunciare la cessazione dell'occupazione o detenzione dei locali ed aree, compilando il modulo di cancellazione in ogni sua parte e allegando la documentazione richiesta, ai sensi dell'articolo 64 del Decreto Legislativo 507/93.
  • Decesso di un contribuente
    In caso di decesso del contribuente iscritto a ruolo, il coniuge superstite o l'erede o il detentore dell'immobile, deve presentare, entro il 20 gennaio successivo al verificarsi dell'evento:
    • Domanda di Cancellazione dai Ruoli Tarsu del soggetto deceduto
    • Nuova Denuncia di iscrizione del soggetto occupante o detentore dell'immobile
    al fine di evitare l'applicazione delle sanzioni previste dall'articolo 76 del Decreto Legislativo 507/93

Come si paga - Il contribuente riceve presso il proprio domicilio un AVVISO DI PAGAMENTO BONARIO con l'indicazione dell'importo da pagare e delle relative scadenze - 4 rate.
All'avviso bonario sono allegati i bollettini di pagamento sia che si voglia effettuare il pagamento integrale o quello rateizzato.
Nel caso in cui il contribuente non corrisponda l'importo indicato nell'avviso bonario, riceverà una CARTELLA DI PAGAMENTO, con l'indicazione dell'importo da pagare. La stessa dovrà essere assolta nei termini indicati.

Il pagamento si può effettuare:

  • presso gli sportelli del Concessionario munito di Codice Fiscale.
  • in banca utilizzando solamente i bollettini contrassegnati dalla sigla RAV;
  • presso gli uffici postali munito dell'avviso o della cartella di pagamento utilizzando i bollettini allegati, anche se riportanti la sigla RAV, corrispondenti al totale dell'Avviso o della Cartella, o alle relative singole rate da pagare; oppure  solo per gli avvisi utilizzando un normale bollettino di conto corrente postale su cui indicare: numero del conto corrente postale 652099 intestato al Concessionario, il numero dell'Avviso di pagamento, il Codice Fiscale dell'intestatario dell'Avviso;
  • Solo per le cartelle se il contribuente ritiene di non dover pagare, in tutto o in parte, alcune delle somme riportate nel Dettaglio degli addebiti, seguire le Istruzioni per il pagamento indicate all'interno della Cartella che possono essere differenti a seconda del Concessionario.

    Esempio:

    per quanto riguarda il Concessionario di Cagliari, Equitalia Centro Spa, utilizzare l'apposito bollettino di conto corrente postale F35 per i pagamenti parziali, su cui indicare:
    • il numero di conto corrente postale 00652099 intestato a Servizio Riscossione Tributi - Ruoli Concessionario Cagliari Equitalia Centro Spa;
    • il numero della Cartella;
    • i numeri progressivi e gli importi relativi, riportati nel Dettaglio degli addebiti, che ha deciso di pagare;
    • gli eventuali diritti di notifica specificati nella Cartella;
    • il Codice Fiscale dell'intestatario della Cartella.
    fuori del territorio nazionale, il contribuente può pagare mediante bonifico, in Euro, sul conto corrente bancario n. 3005481, intestato al Concessionario, presso Banca di Sassari Spa Ag. di Città SS N.1, indicando:

    • il numero della Cartella;
    • il Codice Fiscale dell'intestatario della Cartella;

Riduzioni - Nel caso di abitazioni principali, con unico occupante nonché unico componente il proprio nucleo familiare, con superficie pari o superiore a 30 mq, purché sia ivi residente. Se viene esercitata l'attività di bed and breakfast o di affittacamere o di ospitalità saltuaria, diffusa, non si ha diritto alla riduzione unico occupante. La seguente riduzione è prevista dall'articolo 9 lettera a) del Regolamento comunale  TARSU.


Dilazione di pagamento - Rateizzazione - Competente per le istanze di Dilazione di pagamento -Rateizzazione- è il concessionario per la riscossione Equitalia Centro Spa.


Sanzioni - Nel caso di omessa o infedele denuncia, l'ufficio procederà alla notifica di avvisi di accertamento con comminazione del tributo e delle sanzioni previste nella Delibera del Consiglio Comunale n.71 del 30 marzo 1998.

Istanza di Adesione - Entro il termine perentorio di 60 giorni dalla data di notificazione degli avvisi di
accertamento, il contribuente può presentare istanza di adesione. L’istanza di adesione deve essere
prodotta, in carta libera, utilizzando l’apposito modulo. L’accoglimento dell’istanza di adesione consente
di ridurre ad un terzo -1/3- le sanzioni applicate, ai sensi dell’articolo 76, comma 3 del Decreto Legislativo n.507 del 15 novembre 1993 come modificato dalla Legge 214 del 22 dicembre 2011.

Ricorso - Entro lo stesso termine perentorio di 60 giorni dalla data di notificazione degli avvisi di
accertamento, il contribuente può presentare formale ricorso, in carta legale, alla Commissione Tributaria
Provinciale – Viale Trieste n.159, ai sensi degli articoli 20 e 21 del Decreto Legislativo 546 del
31 dicembre 1992. Il ricorso, in regola con il contributo unificato previsto dall’articolo 37 del Decreto Legge 98 del 6 luglio 2011, intestato sia alla Commissione Tributaria Provinciale, sia al Comune di Cagliari - Servizio Tributi, è proposto mediante notifica a questo Ufficio, ai sensi degli articoli 137 e seguenti del codice di procedura civile.

Concessionario per la riscossione - Equitalia Centro Spa Agente della riscossione per le province della Regione Sardegna -sito internet del Concessionario

Sede amministrativa

  • Viale Bonaria n.33

Reparto Cassa e informazioni

  • Via Cesare Pintus presso Cittadella Finanziaria - Cagliari
  • Via Asproni, 13 - Cagliari

Rightbar