Salta al contenuto

Giovedì 29 Settembre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar

Tributi e canoni

Contenuti principali

TARES

TARES - Utenze domestiche e numero componenti
Per quanto riguarda le utenze domestiche, le modalità di individuazione del numero dei componenti per l'attribuzione della tariffa corrispondente sono le seguenti:
- persone fisiche residenti nel Comune di Cagliari: nucleo familiare risultante dall'Anagrafe del Comune, salva diversa e documentata dichiarazione dell’utente (devono essere dichiarate anche le persone che non fanno parte del nucleo familiare anagrafico e dimoranti nell’utenza per almeno sei mesi nell’anno solare, come, ad esempio, colf e badanti). Sono considerati presenti nel nucleo familiare anche i membri temporaneamente domiciliati altrove. Nel caso di servizio di volontariato o attività lavorativa prestata all’estero e nel caso di degenze o ricoveri presso case di cura o di riposo, comunità di recupero, centri socio-educativi, istituti penitenziari, per un periodo non inferiore all’anno, la persona assente non viene considerata ai fini della determinazione della tariffa, a condizione che l’assenza sia adeguatamente documentata;



- persone fisiche non residenti nel Comune di Cagliari, alloggi di residenti all'estero iscritti all'AIRE, alloggi a disposizione di persone giuridiche occupati da soggetti non residenti: numero occupanti indicato dal soggetto passivo (nucleo familiare nel Comune di residenza nel caso di persone fisiche). In mancanza, salvo prova contraria, si applica il criterio di cui alla seguente tabella, in base all'art. 2 comma 1 lettera d) punto 1) della Legge Regionale n. 13 del 06/04/1989:

RANGE SUPERFICIE (mq)      NUMERO COMPONENTI
fino a 30                                                         1
da 31 a 45                                                     2
da 46 a 60                                                     3
da 61 a 75                                                     4
da 76 a 90                                                     5
da 91 in poi                                                   6 e più

La componente Servizi indivisibili dei Comuni è costituita da una maggiorazione della tariffa relativa ai rifiuti, che per l'anno 2013, è pari a € 0,30 a mq e deve essere interamente versata allo Stato.

All'importo relativo alla componente Rifiuti si deve aggiungere il Tributo Provinciale (5%) dovuto per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene ambientale, previsto dall’art. 19 del Decreto Legislativo n. 504 del 30/12/1992 e dalla Delibera della Giunta Provinciale n. 235 del 30/11/2012.

Il Consiglio Comunale approva le tariffe del tributo entro il termine fissato dalle norme statali per l'approvazione del bilancio di previsione, in conformità al piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani.

I totali della Tassa e della Maggiorazione sono arrotondati all’euro per difetto se la frazione è inferiore a
(fino a) 49 centesimi, ovvero per eccesso se superiore a detto importo, ai sensi dell'art. 1 comma 166 della Legge n. 296 del 27/12/2006 (Finanziaria 2007).
Rightbar