Salta al contenuto

Domenica 25 Settembre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar

Tributi e canoni

Contenuti principali

ICI

I.C.I. - Prospetto Aliquote

ALIQUOTE ICI 2010 2011
Per gli anni 2010 e 2011 non è stata adottata alcuna deliberazione in tema di aliquote ICI . Pertanto, per il 2010 e il 2011 valgono le medesime aliquote in vigore nell’anno 2009 (art. 1, comma 169 della legge n. 296/2006 – Finanziaria 2007).

ALIQUOTE ICI 2009

  • ABITAZIONE PRINCIPALE E PERTINENZE (categorie A/1, A/8, A/9)
    • 4,0 ‰
    • 1,0 ‰  se di proprietà di soggetti di età inferiore a 35 anni, che vi risiedano e abbiano contratto o contraggano matrimonio nel 2009.
      N.B. Per poter usufruire della suddetta aliquota agevolata dell’ 1‰ occorre presentare al Comune apposita comunicazione contenente l’indicazione degli identificativi catastali, della rendita e dell’indirizzo dell’immobile per il quale si chiede l’agevolazione e la data da cui decorre l’agevolazione (intendendosi il mese in cui è stato celebrato il matrimonio). Tale comunicazione deve essere presentata nel periodo compreso tra il 2 maggio e il 31 ottobre dell’anno successivo a quello di decorrenza dell’agevolazione.
  • ALTRI IMMOBILI AD USO ABITATIVO (categorie A/1, A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7, A/8, A/9)
    • 6,5 ‰
    • Con aumento al 7,0 ‰ limitatamente alle case sfitte per le quali non venga data dimostrazione di regolare contratto di locazione;
    • Con riduzione al 2,5 ‰ nei seguenti casi:
      • immobili concessi in locazione a titolo di abitazione principale, quando il relativo contratto di locazione risulti sottoscritto ai sensi dell’art. 2 comma 3 della Legge 431/98 e regolarmente registrato;
    • Con riduzione al 4,0 ‰ nei seguenti casi:
      • immobili concessi in comodato gratuito a parenti entro il 1° grado, in linea retta, i quali ivi abbiano la residenza anagrafica e la dimora abituale;
  • ALTRI IMMOBILI (A/10, B, C, D, Terreni)
    • 6‰



N.B Per poter usufruire delle aliquote agevolate relativamente a:

Abitazioni principali

  • 1‰ abitazioni di giovani coppie

Altri immobili ad uso abitativo

  • 6,5‰ case non sfitte
  • 4‰ comodato gratuito
  • 2,5‰locazione a canone concordato

Occorre presentare al Comune apposita comunicazione (secondo i moduli predisposti dall’Ufficio, nella forma della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà) contenente l’indicazione degli identificativi catastali, della rendita e dell’indirizzo dell’immobile per il quale si chiede l’agevolazione e la data da cui decorre l’agevolazione.

Nell’ipotesi di immobili concessi in locazione, sia a canone libero (aliquota 6,5‰) sia a canone concordato (aliquota 2,5‰), occorre allegare anche copia del relativo contratto.

Tale comunicazione deve essere presentata nel periodo compreso tra il 2 maggio e il 31 ottobre dell’anno successivo a quello di decorrenza dell’agevolazione.

_____________________________________________________________________________

ALIQUOTE ICI 2008

  • ABITAZIONE PRINCIPALE E PERTINENZE (categorie A/1, A/8, A/9)
    • 4,0 ‰
    • 1,0 ‰  se di proprietà di soggetti di età inferiore a 35 anni, che vi risiedano e abbiano contratto o contraggano matrimonio nel 2008.
      N.B. Per poter usufruire della suddetta aliquota agevolata dell’ 1‰ occorre presentare al Comune apposita comunicazione contenente l’indicazione degli identificativi catastali, della rendita e dell’indirizzo dell’immobile per il quale si chiede l’agevolazione e la data da cui decorre l’agevolazione (intendendosi il mese in cui è stato celebrato il matrimonio). Tale comunicazione deve essere presentata nel periodo compreso tra il 2 maggio e il 31 ottobre dell’anno successivo a quello di decorrenza dell’agevolazione.
  • ALTRI IMMOBILI AD USO ABITATIVO (categorie A/1, A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7, A/8, A/9)
    • 6,5 ‰
    • Con aumento al 7,0 ‰ limitatamente alle case sfitte per le quali non venga data dimostrazione di regolare contratto di locazione;
    • Con riduzione al 2,5 ‰ nei seguenti casi:
      • immobili concessi in locazione a titolo di abitazione principale, quando il relativo contratto di locazione risulti sottoscritto ai sensi dell’art. 2 comma 3 della Legge 431/98 e regolarmente registrato;
    • Con riduzione al 4,0 ‰ nei seguenti casi:
      • immobili concessi in comodato gratuito a parenti entro il 1° grado, in linea retta, i quali ivi abbiano la residenza anagrafica e la dimora abituale;
  • ALTRI IMMOBILI (A/10, B, C, D, Terreni)
    • 6‰


N.B Per poter usufruire delle aliquote agevolate

Abitazioni principali

  • 1‰ abitazioni di giovani coppie

Altri immobili ad uso abitativo

  • 6,5‰ case non sfitte
  • 4‰ comodato gratuito
  • 2,5‰locazione a canone concordato

Occorre presentare al Comune apposita comunicazione (secondo i moduli predisposti dall’Ufficio, nella forma della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà) contenente l’indicazione degli identificativi catastali, della rendita e dell’indirizzo dell’immobile per il quale si chiede l’agevolazione e la data da cui decorre l’agevolazione.

Nell’ipotesi di immobili concessi in locazione, sia a canone libero (aliquota 6,5‰) sia a canone concordato (aliquota 2,5‰), occorre allegare anche copia del relativo contratto.

Tale comunicazione deve essere presentata nel periodo compreso tra il 2 maggio e il 31 ottobre dell’anno successivo a quello di decorrenza dell’agevolazione.

ALIQUOTE ICI 2007

4‰    Abitazione principale e pertinenze

  • 1‰   se di proprietà di soggetti di età non superiore a 35 anni, che vi risiedano e abbiano contratto o contraggano matrimonio nel 2007.

    N.B. Per poter usufruire della suddetta aliquota agevolata dell’ 1‰ occorre presentare al Comune apposita comunicazione contenente l’indicazione degli identificativi catastali, della rendita e dell’indirizzo dell’immobile per il quale si chiede l’agevolazione e la data da cui decorre l’agevolazione (intendendosi il mese in cui è stato celebrato il matrimonio). Tale comunicazione deve essere presentata nel periodo compreso tra il 2 maggio e il 31 ottobre dell’anno successivo a quello di decorrenza dell’agevolazione.

6,5‰  Altri immobili ad uso abitativo

  • Con aumento al 7,0‰  per le case sfitte (fa fede il regolare contratto di locazione)
  • Con riduzione al 4,2‰   per:
    1. le case locate per abitazione principale se il contratto è stipulato in base all’art. 2 comma 3 della Legge 431/98 e regolarmente registrato; 
    2. abitazioni concesse in comodato gratuito a parenti entro il 1° grado, in linea retta, i quali vi abbiano la residenza anagrafica e la dimora abituale;

    N.B. Per poter usufruire della suddetta aliquota del 4,2‰ occorre presentare al Comune apposita comunicazione con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 445/2000.

6‰  Altri immobili (A/10, B, C, D, Terreni)

*******************************************************

DETRAZIONI I.C.I. 2007

Detrazione per abitazione principale

La detrazione spettante per l’unità immobiliare adibita ad abitazione principale, intendendosi per tale, salvo prova contraria, quella di residenza anagrafica è pari a euro 103,29.

Maggiori detrazioni

Con la delibera n. 20 del 26/04/2007, il Consiglio Comunale di Cagliari ha, inoltre, deliberato la detrazione per abitazione principale nelle seguenti misure:

  • € 210,00 per i contribuenti che al 01/01/2007 hanno superato i 70 anni di età e il cui nucleo familiare abbia un reddito pari o inferiore a € 13.000,00; 
  • € 210,00 per i soggetti passivi nel cui nucleo familiare è presente un portatore di handicap permanente grave, un non vedente, un sordomuto, un invalido civile con invalidità del 100%, un invalido di guerra, individuati e certificati dalle competenti autorità sanitarie locali, purchè siano rispettate tutte le altre condizioni stabilite dalla delibera indicata in premessa, con la sola eccezione del reddito del nucleo familiare;
  • € 185,00 per i contribuenti di un nucleo familiare il cui reddito sia pari o inferiore a € 13.000,00;
  • € 145,00 in caso di reddito del nucleo familiare compreso fra € 13.000,01 e € 18.200,00;
  • € 10,00 per ogni figlio minorenne a partire dal terzo figlio

Sono escluse dall’ applicazione delle suddette detrazioni di € 210,00, € 185,00 ed € 145,00, le unità immobiliari classificate in Catasto nelle categorie A/1, A/7 e A/8;

Nessun componente del nucleo familiare (intendendosi quello composto da tutte le persone che risiedono nell’ abitazione principale nel corrente anno) deve essere proprietario ovvero titolare di diritto reale di cui all’ art. 3, comma 1 del D.Lgs. 504/1992, di altri immobili nel Comune di Cagliari o in altro Comune, il cui valore imponibile ai fini ICI si complessivamente superiore al 50% del valore imponibile ai fini ICI dell’immobile per il quale si chiede la maggiore detrazione.

Per usufruire delle suindicate maggiori detrazioni , i contribuenti interessati dovranno presentare apposita comunicazione al Comune entro il termine del 30 novembre 2007. Nel caso in cui l’immobile venga acquisito nel corso dei mesi di novembre o dicembre 2007, ovvero in questi mesi l’immobile assuma la qualifica di abitazione principale, la comunicazione dovrà essere presentata entro la data prevista per il versamento del saldo ICI.

Tali comunicazioni non saranno considerate valide se presentate oltre il termine suindicato del 30 novembre 2007.

I termini per il pagamento sono stati cosi’ modificati:

  • ACCONTO dal 1° al 16 giugno
  • SALDO dal 1° al 16 dicembre

Resta salva la facoltà del contribuente di pagare l’imposta complessivamente dovuta in un’ unica soluzione, entro il 16 giugno

N.B. Il pagamento deve essere effettuato con arrotondamento sul totale o sulle singole rate:

  • all’euro per difetto se la frazione è inferiore a 49 centesimi;
  • all’ euro per eccesso se la frazione è superiore a 49 centesimi.

Per importi complessivi al di sotto di 2 euro, non si fa luogo al versamento.

Ulteriori agevolazioni

(introdotte con il nuovo regolamento Comunale ICI – Deliberazione C.C. n. 21 del 26/04/2007)

Riduzione dell’imposta nella misura del 50% dell’ammontare dovuto in base all’imponibile catastale, per un periodo di tre anni dalla costituzione dell’impresa o dall’inizio dell’attività professionale

  • Si applica ai fabbricati interamente di proprietà di giovani imprenditori e professionisti che li utilizzano direttamente per lo svolgimento della propria attività;

In sede di prima applicazione l’agevolazione si applica alle nuove imprese o attività professionali costituite nel corso del 2007

  • a patto chetali imprenditori e professionisti, all’atto della costituzione dell’impresa o dell’inizio della nuova attività professionale, abbiano un’età non superiore a 35 anni

Per poter usufruire di tale agevolazione occorre presentare al Comune apposita comunicazione contenente l’indicazione degli identificativi catastali, della rendita e dell’indirizzo dell’immobile/degli immobili per i quali si chiede l’agevolazione, la data di decorrenza dell’agevolazione, gli estremi di iscrizione alla CCIAA o di apertura della partita IVA.

Tale comunicazione deve essere presentata nel periodo compreso tra il 2 maggio e il 31 ottobre dell’anno successivo a quello di decorrenza dell’agevolazione.

Riduzione dell’imposta nella misura del 50% dell’ammontare dovuto in base all’imponibile catastale.

  • Si applica ai fabbricati direttamente adibiti ad abitazioni principali dai soggetti passivi titolari degli stessi;

Tale agevolazione può riguardare esclusivamente un solo immobile e si applica per i lavori eseguiti a partire dal 2007.

  • a patto che siano interessati da interventi di abbattimento delle barriere architettoniche.

L’agevolazione spetta per il periodo di un anno a decorrere dall’ultimazione dei lavori

Per poter usufruire di tale agevolazione occorre presentare al Comune apposita comunicazione contenente l’indicazione degli identificativi catastali, della rendita e dell’indirizzo dell’immobile per il quale si chiede l’agevolazione, la data di decorrenza dell’agevolazione, gli estremi di iscrizione alla CCIAA o di apertura della partita IVA.

Tale comunicazione deve essere presentata nel periodo compreso tra il 2 maggio e il 31 ottobre dell’anno successivo a quello di decorrenza dell’agevolazione.

____________________________________________________________________________

ALIQUOTE ICI 2006

4,3‰  aliquota ridotta  Abitazione principale e pertinenze della medesima abitazione, immobili concessi in comodato gratuito a parenti (entro il primo grado in linea retta, che ivi abbiano la residenza anagrafica e la dimora abituale) e immobili locati ad uso abitazione principale ai sensi della Legge 431/1998, art. 2, comma 3°

6,5‰  aliquota maggiorata  Immobili ad uso abitativo diversi dall'abitazione principale

5‰  aliquota o rdinaria  Tutti gli altri immobili

_____________________________________________________________________________

ALIQUOTE ICI 2005

4,3‰  aliquota ridotta  Abitazione principale e pertinenze della medesima abitazione, immobili concessi in comodato gratuito a parenti (entro il primo grado in linea retta, che ivi abbiano la residenza anagrafica e la dimora abituale) e immobili locati ad uso abitazione principale ai sensi della Legge 431/1998, art. 2, comma 3°

6,5‰  aliquota maggiorata  Immobili ad uso abitativo diversi dall'abitazione principale

5‰  aliquota o rdinaria  Tutti gli altri immobili

_____________________________________________________________________________

ALIQUOTE ICI 2004

4,3‰  aliquota ridotta  Abitazione principale e pertinenze della medesima abitazione, immobili concessi in comodato gratuito a parenti (entro il primo grado in linea retta, che ivi abbiano la residenza anagrafica e la dimora abituale) e immobili locati ad uso abitazione principale ai sensi della Legge 431/1998, art. 2, comma 3°

6,5 ‰  aliquota maggiorata  Immobili ad uso abitativo diversi dall'abitazione principale

5‰  aliquota ordinaria  Tutti gli altri immobili

_____________________________________________________________________________

ALIQUOTE ICI 2003

4,3 ‰  aliquota ridotta  Abitazione principale, immobili concessi in comodato gratuito a parenti entro il terzo grado e immobili locati ad uso abitazione principale ai sensi della Legge 431/1998, art. 2, comma 3°

6,5 ‰  aliquota maggiorata  Immobili ad uso abitativo diversi dall'abitazione principale

5,0 ‰  aliquota ordinaria  Tutti gli altri immobili

_____________________________________________________________________________

ALIQUOTE ICI 2002

4,3 ‰  aliquota ridotta  Abitazione principale, immobili concessi in comodato gratuito a parenti entro il terzo grado e immobili locati ad uso abitazione principale ai sensi della Legge 431/1998, art. 2, comma 3°

6,0 ‰  aliquota maggiorata  Immobili ad uso abitativo diversi dall'abitazione principale

4,5 ‰  aliquota ordinaria  Tutti gli altri immobili

_____________________________________________________________________________

ALIQUOTE ICI 2001

4,3 ‰  aliquota ridotta  Abitazione principale, immobili concessi in comodato gratuito a parenti entro il terzo grado

5,7 ‰  aliquota maggiorata  Immobili ad uso abitativo diversi dall'abitazione principale

4,5 ‰  aliquota ordinaria  Tutti gli altri immobili

_____________________________________________________________________________

ALIQUOTE ICI 2000

4,3 ‰  aliquota ridotta  Abitazione principale, immobili concessi in comodato gratuito a parenti entro il terzo grado

5,3 ‰  aliquota maggiorata  Immobili ad uso abitativo diversi dall'abitazione principale

4,5 ‰  aliquota ordinaria  Tutti gli altri immobili

_____________________________________________________________________________

ALIQUOTE ICI 1999

4,3 ‰  aliquota ridotta  Abitazione principale.

4,5 ‰  aliquota maggiorata  Immobili ad uso abitativo diversi dall'abitazione principale

4,5 ‰  aliquota ordinaria  Tutti gli altri immobili

_____________________________________________________________________________

ALIQUOTE ICI 1998

4,3 ‰  aliquota ridotta  Abitazione principale.

4,5 ‰  aliquota maggiorata  Immobili ad uso abitativo diversi dall'abitazione principale

4,5 ‰  aliquota ordinaria  Tutti gli altri immobili

_____________________________________________________________________________

ALIQUOTE ICI 1997

4,3 ‰  aliquota ridotta  Abitazione principale.

4,5 ‰  aliquota maggiorata  Immobili ad uso abitativo diversi dall'abitazione principale

4,5 ‰  aliquota ordinaria  Tutti gli altri immobili

_____________________________________________________________________________

Rightbar