Salta al contenuto

Sabato 10 Dicembre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Contenuti principali

STATO CIVILE

Cittadinanza: acquisto automatico
Cittadinanza: acquisto automatico

Requisiti:

1. Figlio naturale, maggiorenne, riconosciuto da un genitore italiano: deve esprimere la volontà di diventare cittadino italiano entro un anno dalla data del riconoscimento;
2. Straniero nato in Italia e legalmente residente in Italia, senza interruzioni, fino al compimento della maggiore età: può diventare cittadino italiano se tra i 18 e i 19 anni rende una dichiarazione all'Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza di voler acquistare la cittadinanza italiana. Si intende per residenza legale il possesso del regolare titolo di soggiorno e la regolare iscrizione anagrafica dalla nascita fino al compimento del 18esimo anno d'età;
3. Lo straniero o l'apolide del quale il padre o la madre o uno degli ascendenti in linea retta di secondo grado sono stati cittadini per nascita e risiede legalmente, al compimento della maggiore età, da almeno due anni, in Italia: può diventare cittadino italiano se rende una dichiarazione all'Ufficiale di Stato Civile del comune di residenza trai 18 e i 19 anni;
4. Straniero del quale almeno un genitore, oppure un nonno, sono stati cittadini italiani per nascita, che ha assunto pubblico impiego alle dipendenze dello Stato italiano: può diventare cittadino italiano se dichiara di voler acquistare la cittadinanza italiana.


La domanda di acquisto della cittadinanza deve essere presentata alla Prefettura di Cagliari, se la residenza è in Italia, o all’Autorità diplomatico-consolare, se la residenza è all’estero.
Per informazioni visitare il sito web della Prefettura di Cagliari.
La dichiarazione e la prestazione del giuramento previste dalla legge sono rese all'Ufficiale di Stato Civile del Comune dove il dichiarante risiede o intende stabilire la propria residenza. In caso di residenza all'estero, la dichiarazione è resa davanti all'Autorità Diplomatica o Consolare.
Riconoscimento del possesso ininterrotto della cittadinanza italiana ai discendenti di cittadini italiani: cittadinanza iure sanguinis
5. Riguarda i discendenti di cittadini italiani nati all'estero che oltre ad essere cittadini stranieri iure soli hanno, per discendenza paterna o, anche materna: solo dopo il 1gennaio 1948; diritto di riconoscimento della cittadinanza italiana.
6. L'istanza di riconoscimento deve essere rivolta, previa iscrizione all'anagrafe, al Sindaco del Comune dove l'interessato ha stabilito la residenza, oppure, se residente all'estero, al Consolato italiano competente.

Rightbar