Salta al contenuto

Martedì 27 Settembre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Articolo esploso

NOTIZIE

XXXIV Festival Internazionale Nuova Danza. Quinto appuntamento dell'Anteprima Find 34

Domenica 25 settembre alle ore 19.00 alla Galleria Comunale d'Arte Cagliari – C.ARTE.C
Galleria Comunale d'Arte - Cagliari
Galleria Comunale d'Arte - Cagliari
Quinto appuntamento dell’Anteprima FIND 34 con quattro proposte di giovani autori.
Domenica 25 settembre, a partire dalle ore 19.00, i Musei Civici di Cagliari ospiteranno il quinto appuntamento dell'Anteprima Find 34, XXXIV Festival Internazionale Nuova Danza.

Si inizia alle ore ore 19.00, nella sala Depero della Galleria Comunale d'Arte, dove la compagnia Senza Confini di Pelle si esibirà in “Possibili Derive”, spettacolo di Dario La Stella e Valentina Solinas.
L’aspetto visivo è parte pregnante della nostra contemporaneità di cui il selfie è l’emblema. La realtà è vissuta attraverso il medium visivo della foto o del video creando una frattura tra l’esperienza e la rappresentazione visiva di questa. Fotografarsi in un luogo diventa più importante di esservi presenti: l’essere diventa reale nella sua rappresentazione, l’essere è avere un’immagine di sé, è la cristallizzazione dell’immagine che abbiamo di noi stessi che si sovrappone a noi arrivando a sostituirci. Si esiste dal momento in cui ci si autorappresenta in una fotografia che tutti possono vedere e condividere. Possibili Derive (progetto Selfie MySelf) è un lavoro sulla sommatività, ridondanza e ripetitività degli stimoli cui siamo sottoposti nell’era digitale. Stimoli che sommandosi, mediante meccanismi interattivi, compongono l’immagine che ci rappresenta. Un lavoro sul tema della ricerca della propria immagine in cui la definizione di sé è data dalle molteplici definizioni che arrivano dal nostro mondo interno ed esterno. E’ il continuo e vano tentativo di fermare il tempo in una definizione stabile della nostra presenza. Possibili Derive è uno studio sulla percezione, una domanda su dove stiamo andando, sui possibili approdi verso cui tendiamo. (durata: 20’)
Dopo la visita guidata alla mostra temporanea in corso, Rosanna Rossi. Percorsininterrotti, il pubblico sarà condotto all'interno del secondo "palcoscenico" della serata, C.ARTE:C., il nuovo spazio espositivo dei Musei Civici dedicato al contemporaneo e ai progetti di arte pubblica, che a partire dalle 20.00 si animerà con  "Anticorpi Explo - tracce di giovane danza d’autore”, tre spettacoli selezionati alla Vetrina della Giovane Danza d’Autore della rete Anticorpi XL, di cui il FIND è partner.
Arianna Rodeghiero proporrà “In Between”, in cui esplora la dimensione di incertezza in cui il corpo si trova nel momento di “ricordare” una particolare emozione o situazione. È una dimensione in cui passato e presente si incontrano e scontrano in un continuo dialogo fatto di giochi di incastro. Il suono e la danza sono in costante dialogo, entrambi seguono un graduale crescendo. Partendo da una dettagliata gestualità della parte superiore del corpo, il movimento si evolve coinvolgendo a poco a poco tutto il corpo e espandendosi nello spazio. (durata: 14’)
Sara Pischedda e Luca Castellano sono autori e interpreti di “Satura … Si!”, un duetto che vuole rispecchiare e al contempo indagare la società odierna, così assuefatta dai media e, più in generale, dalla tecnologia. Una tecnologia fatta di televisione, di smartphone, di social network che sembrano dettare legge sulla nostra quotidianità, una tecnologia che ci condiziona, che influenza i nostri rapporti e il nostro modo di agire, che ci omologa.(durata: 20’)

Chiude la serata Olimpia Fortuni, con “Soggetto senza titolo”: un omino stilizzato, quasi un fantoccio, informe, liquido, senza una specifica identità, caratterizzato dai colori del rosso e del blu, colori primari che inducono a pensare ad un'origine, o all'embrione di un'identità che si evolve e si trasforma. 
Non ha una forma, né un nome. Come una macchia d’inchiostro, che si espande senza un contenitore, prova a cercare una verità. Va giù dove è più buio per toccare la pelle dal di dentro e lì trovare l’essenza, la radice del suo essere vivente. (durata: 11’)





Costo del biglietto: Euro 8

Per info e prenotazioni:
Galleria Comunale d'Arte
largo Giuseppe Dessì – Giardini pubblici
Rightbar
  • 23 settembre 2016