Salta al contenuto

Sabato 01 Ottobre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Articolo esploso

NOTIZIE

FIND 34. XXXIV Festival Internazionale Nuova Danza

40 Appuntamenti di spettacolo, 31 produzioni diverse, 23 compagnie, 10 prime nazionali. Ricco cartellone di spettacoli con location d'eccezione come l'Orto Botanico e la Galleria Comunale d’Arte di Cagliari.
Compagnia Marie Chouinard
Compagnia Marie Chouinard
L’edizione 2016 del Festival Internazionale Nuova Danza propone 40 appuntamenti di spettacolo, 31 produzioni diverse, 23 compagnie, 10 prime nazionali. Questa edizione sarà guidata da due tematiche: la relazione tra danza e letteratura, affrontata in modo generale l’anno scorso e che quest’anno si focalizzerà soprattutto su Shakespeare, di cui si celebrano i 400 anni dalla morte e la multidisciplinarietà, la fusione di linguaggi artistici. La danza sarà, infatti, rappresentata nelle sue forme espressive più varie e contemporanee, dalla sperimentazione e dalla ricerca tese a spezzare e ripensare il movimento al teatrodanza che unisce più discipline. Una novità è l’Anteprima, con spettacoli in luoghi non convenzionali, che avranno luogo dal 9 al 29 settembre e che hanno una funzione introduttiva: catturare l’attenzione del pubblico, invitarlo e accompagnarlo all’interno del teatro dove si svolgeranno dal 30 settembre all’1 novembre gli altri spettacoli del FIND 34. La strada, l’Orto Botanico, la Galleria Comunale d’Arte, i Grottoni dei Giardini Pubblici diventano così lo scenario naturale dell’arte e dello spettacolo dal vivo, grazie alle preziose collaborazioni con L’Orto Botanico e la Galleria Comunale d’Arte.

Il programma è così articolato: Anteprima, Cartellone Principale, FIND-ER, Anticorpi Explo, FIND Ragazzi, Attività Collaterali.

Il 9, 10, e 11 settembre (alle ore 20 alle 21 e alle 22) ell’Orto Botanico l’ASMED apre con “Invisible Space”, che racchiude in se tutti gli elementi caratterizzanti del Festival: uno spettacolo multidisciplinare site specific itinerante, in cui il pubblico attraverserà quindici città invisibili di Calvino, a cui si aggiungeranno altre quattro creazioni collettive. Per la realizzazione sono stati coinvolti il Liceo Artistico F. Fois e l’Istituto Per i Servizi Sociali S. Pertini di Cagliari.

Il 15 settembre, alle ore 21, al T.OFF la compagnia TiConZero presenta “Aqui no Ahora”, una performance multimediale liberamente ispirata al libro “La foresta dell' inquietudine” di Fernando Pessoa. La performance intende esplorare il confine tra sogno e veglia, un territorio ricco di visioni e pensieri non razionali.

Il 22 settembre, alle ore 21, sempre al T.OFF la compagnia Danza Estemporada propone “Partigiane”, spettacolo liberamente ispirato al saggio storico della studiosa sassarese Marina Addis Saba, dedicato al contributo delle donne alla lotta partigiana.

Il 23 settembre, alle ore 21, al Teatro Auditorium Comunale, l’ASMED va in scena con “Tempesta”, ispirato all’opera shakespeariana, lavoro corale, teatrale e coreografico in cui i danzatori sono i protagonisti. Ogni personaggio crea il proprio racconto e insieme interpretano le suggestioni, le forze della natura, la magia, la follia.

Il 25 settembre alle ore 19, nella Galleria Comunale d’Arte, la compagnia Senza Confini di Pelle presenta “Possibili Derive”, un lavoro sulla sommatività, ridondanza e ripetitività degli stimoli cui siamo sottoposti nell’era digitale. Stimoli che sommandosi, mediante meccanismi interattivi, compongono l’immagine che ci rappresenta.
Sempre il 25 settembre alle ore 20, nei Grottoni dei Giardini Pubblici vanno in scena tre lavori selezionati dal Network Anticorpi di cui il FIND è partner: Olimpia Fortuni con “Soggetto senza titolo”, Arianna Rodeghiero con “In Between” e Sara Pischedda con “Satura…Sì!”

Il 27 settembre è la volta della prima incursione urbana, a cura dell’ASMED, tra le vie della città, alle ore 21: “The Fight”, la lotta, il duello dei due personaggi tassiani Tancredi e Clorinda viene destrutturata e sublimata dalla danza contemporanea, dalla capoeira e dalle percussioni.

Il 28 settembre l’ASMED propone un’altra incursione, tra le vie della città, alle ore 21: Viaggianti, anime in cerca d’approdo che si muovono con la lentezza di chi avanza nella notte. I loro sono sguardi persi, smarriti eppure pieni di qualcosa di simile alla speranza. Si fermano e guardano la gente passare. Gente che non può fare a meno di guardarli e di porsi delle domande. Il 29 settembre “Viaggianti” viene proposto sotto forma di performance nella Stazione Ferroviaria, alle ore 21.

Il 30 settembre, al Teatro Massimo, alle ore 21 si entra nel vivo del Festival con il primo ospite internazionale, la canadese Marie Chouinard, recentemente nominata direttrice della Biennale di Venezia, per la prima volta in Sardegna, con due coreografie “Henry Michaux: Mouvements” e “Étude #1”.

L’1 ottobre, al Teatro Auditorium Comunale, alle ore 21, la giapponese Yui Kawaguchi presenta “andropolaroid 1.1”. Unica performer femminile dello spettacolo Red Bull Flying Bach del gruppo The Flying Steps, Yui ha creato un solo che muove dalla sua esperienza personale dell’immigrazione dal Giappone alla Germania.

Il 7 ottobre al Teatro Auditorium Comunale, alle ore 21, l’ASMED propone “Ego”, che affronta la riflessione sulle scelte di ogni singolo individuo, spesso determinate da altri, da chi detiene il controllo delle possibilità di scelta o da chi riesce a pilotarne la direzione con svariate strategie.

L’8 ottobre, al Teatro Auditorium Comunale, alle ore 21, la compagnia Fabula Saltica va in scena con “A cuore aperto”, spettacolo liberamente ispirato ai Sonetti di William Shakespeare, con sei danzatori, un’attrice e cinque musicisti.

Il 9 ottobre, al Teatro Auditorium Comunale, alle ore 21, la compagna Atacama presenta “Io, lei, me”, un’indagine su uno stato di svelamento spirituale, una ricerca performativa sul corpo eroico femminile, nudo nella propria esposizione, senza pelle né difese.

Il 20 ottobre, al Teatro Auditorium Comunale, alle ore 21, vanno in scena le quattro proposte selezionate attraverso il Bando FIND-ER, rivolto a giovani coreografi sardi: Antonio Bissiri, Matteo Corso, Matteo Sedda e Daniela Vitale con Ilaria Orlandini.

Il 21 ottobre, al Teatro Auditorium Comunale, alle ore 21, il FIND ospita uno spettacolo in lingua inglese: la compagnia inglese Protein Dance propone “May Contain Food”, un pezzo di teatrodanza coinvolgente e ricco di spirito, ispirato alle occasioni sociali e alla vita durante i pasti. Un’esperienza vocale e danzata che indaga il nostro rapporto con il cibo, osservando ruoli, situazioni e rituali.

Il 22 ottobre, al Teatro Auditorium Comunale, alle ore 21, è la volta di Ersilia Danza con “La stessa sostanza dei sogni”, ispirato a “La Tempesta “ di Shakespeare, un lavoro che la coreografa ha iniziato dallo studio dell’acqua come elemento caratterizzante.

Il 28 ottobre, al Teatro Auditorium Comunale, alle ore 21, Borderline Danza presenta “Il Canto di Orfeo”, un duetto maschile sulla resistenza, sul dolore, sulla mancanza.

Il 29 e il 31 ottobre, al Teatro Auditorium Comunale, alle ore 21, l’ASMED porta in scena “Nero Tango”, che sviscera l’inconscio del Tango Argentino lontano dai riflettori e dall’immaginario comune in un luogo oscuro nel quale brama, desiderio e disperazione alimentano la vita di due creature immerse nel loro peccato di esistere.

Il 30 ottobre, al Teatro Auditorium Comunale, alle ore 21, la compagnia e-motion Gruppo Phoenix propone lo spettacolo “Garbage Girls”, un viaggio poetico tra i rifiuti, tra immanente e trascendente, tra coloro che sono costretti a vivere nella desolazione, testimoni della crudeltà della vita e dei suoi mille misteri.

L’1 novembre, al Teatro Auditorium Comunale, alle ore 21, il FIND chiude con lo spettacolo Trans-U-Mare, una coproduzione ASMED, e-motion Gruppo Phoenix ed Elena Ledda Vox, con le musiche eseguite dal vivo. Trans-U-Mare ci immerge nella vita pastorale rievocando le nostre radici e il nostro legame con l’ambiente, con i cicli della vita e della natura, con la tradizione e il folclore: tra passato e presente, tra città e campagna, tra uomo e ambiente.

FIND Ragazzi
Matinée dedicate agli alunni delle scuole dell’infanzia, della primaria e della secondaria di primo e secondo grado. Spettacoli pomeridiani per famiglie e ragazzi. In cartellone le compagnie: Movimentoinactor, Teatro Instabile, La Botte e il Cilindro, Ersilia Danza e Abaco.
Festival di videodanza Breaking 8 Breaking 8 pone lo sguardo sulla danza dal punto di vista della telecamera, fornendone un’ulteriore interpretazione. Tra i più di 150 video candidati sono stati scelti quelli da proiettare prima degli spettacoli allestiti presso il Teatro Auditorium Comunale: 1,8,22,e,29 ottobre.

Le master class (lezioni di danza offerte gratuitamente al pubblico del FIND) danno la possibilità di conoscere meglio i coreografi ospitati.
Tra gli eventi collaterali la mostra “La danza e le arti figurative”, sulle opere (elaborati di pittura, modellato, fotografia, multimedia ispirati alla danza) degli allievi del Liceo Artistico Brotzu (Quartu S. Elena) che, in collaborazione col FIND, hanno approfondito lo studio architettonico del Teatro Auditorium (ex Chiesa S. Teresa).
Rightbar
  • 08 settembre 2016