Salta al contenuto

Martedì 17 Ottobre 2017

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Articolo esploso

NOTIZIE

Dal 19 settembre al 13 novembre spazio alla danza con il FIND

L'Assessore Paolo Frau e il presidente della Commissione Cultura Alessio Alias hanno partecipato alla presentazione della trentacinquesima edizione dell'iniziativa

VID201296


Numeri da record per una tra le più longeve iniziativa di danza contemporanea che torna a Cagliari per festeggiare la sua trentacinquesima edizione. Si tratta del FIND – Festival Internazionale di Nuova Danza che prenderà il via nel capoluogo sardo dal 19 settembre per andare avanti fino al 13 novembre.

Ricco il cartellone di appuntamenti, illustrato questa mattina in una apposita conferenza stampa ospitata all'interno della MEM – Mediateca del Mediterraneo. A fare gli onori di casa è stato l'Assessore alla Cultura Paolo Frau che, accompagnato dal presidente della Commissione Consiliare Cultura, Alessio Alias, ha voluto sottolineare la grande qualità degli spettacoli in programma nei prossimi giorni.

“La nuova programmazione, così come è nella vostra tradizione, mi sembra di grandissimo livello” ha esordito l'Assessore Frau. “Ho la sensazione che siano poche le città che possono vantare un festival della danza così ricco e così completo. Di questo devono essere orgogliosi gli organizzatori ma anche tutta la città”.

Sono più di venti i titoli in programma, tra esibizioni di danza contemporanea, performance e incursioni artistiche in diversi luoghi della città. Non sfuggiranno all'iniziativa nemmeno i bus del CTM che saranno spazi estemporanei di alcune rappresentazioni.

Il Teatro Massimo, l'Ex Art, l'Auditorium Comunale, Via Dettori e Corso Vittorio Emanuele saranno i punti di riferimento della manifestazione che, organizzata da Maya Inc Sardegna, con la direzione artistica di Cristiana Camba, ha avuto il patrocinio, oltre che del Comune di Cagliari, del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, della Regione Sardegna e della Fondazione di Sardegna.

Presenti alla conferenza stampa anche i rappresentanti di alcune delle istituzioni che in un modo o nell'altro hanno voluto dare il loro contributo. Dal Consigliere Metropolitano con delega alla Cultura, Andrea Dettori, al Capo di Gabinetto dell'Assessorato Regionale alla Cultura, Enrico Murgia e al responsabile relazioni esterne della Fondazione di Sardegna, Graziano Milia.

I costi dei biglietti per assistere agli spettacoli variano dai tre ai quindici euro mentre è previsto un abbonamento al cartello principale ad un costo di venti euro.

CORRELATI

Rightbar
  • 13 settembre 2017