Salta al contenuto

Sabato 03 Dicembre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Contenuti principali

MONUMENTI

Villa di Tigellio

Villa di Tigellio

La Villa di Tigellio è un complesso residenziale di epoca romana, le cui fasi abitative sono comprese tra il I secolo a.C. e il VI secolo d.C.

Il sito è composto da tre abitazioni e un’area termale.

Nel 1865 lo storico Pietro Martini pubblicò una “Vita di Tigellio”, opera (rivelatasi falsa) di un autore latino di nome Sertorio in cui si affermava che Tigellio, cantore sardo realmente esistito, possedesse una casa decorata con stucchi e mosaici nelle vicinanze dell’anfiteatro.

La notizia suscitò l’interesse del canonico Giovanni Spano, il quale nel 1876 decise di intraprendere una campagna di scavo che portò alla luce i resti di una domus, ribattezzata Casa degli Stucchi per via delle finissime decorazioni in stucco.

L’area, salvo due interventi occasionali, rimase abbandonata fino al 1963 quando gli scavi intrapresi dall’allora soprintendente Giovanni Pesce evidenziarono i resti di altre due abitazioni: la prima fu scavata solo parzialmente; la seconda, invece, venne riportata alla luce quasi integralmente e fu ribattezzata Casa del Tablino dipinto, per via delle pitture murali presenti in uno degli ambienti della domus.

Venne individuato inoltre un edificio termale.

Le domus rinvenute presentano, almeno nella parte anteriore, la planimetria tipica della casa ad atrio romana mentre non è possibile fornire una precisa interpretazione degli ambienti posteriori.

La ricchezza delle domus è testimoniata dalle descrizioni fornite sia dallo Spano sia dal Pesce.

Permangono visibili due pavimentazioni in signino e un piccolo mosaico raffigurante un fiore lanceolato.

La denominazione Villa di Tigellio è errata per due ragioni: innanzitutto, col termine “villa” in ambito romano si designavano esclusivamente gli edifici rurali adibiti all’attività agricola; in secondo luogo, nessun elemento di scavo testimonia un legame tra Tigellio e il complesso abitativo.

Contatti

Sito web: www.beniculturalicagliari.it
E mail: info@beniculturalicagliari.it, orientare@orientare.it
Telefono: +39 366 2562826
Gestione: Orientare - Associazione Culturale

Servizi Associati

Servizio di apertura al pubblico con visita guidata dal lunedì alla domenica dalle 09,00 alle 17,00 (orario invernale) -  dalle 10,00 alle 14,00 e dalle 15,00 alle 19,00 (orario estivo)

TARIFFE

Biglietto di ingresso intero € 2,00

Biglietto ridotto per studenti fino ai 26 anni, persone con più di 65 anni di età, gruppi di almeno 15 persone e scolaresche € 1,00

Ingresso gratuito per bambini fino ai 6 anni, portatori di handicap e accompagnatori, accompagnatori di gruppi e scolaresche

Biglietto unico per l'accesso a: Torre dell'Elefante, Torre di S. Pancrazio, Villa di Tigellio, Cripta di Santa Restituta, Grotta della Vipera:
- € 7,00 biglietto unico valido 1 giorno
- € 8,00 biglietto unico valido 7 giorni

Rightbar